Tutti i campioni della Coppa Italia ACI Karting 2019…

Una eccellente coreografia ha offerto una bella cornice allo spettacolo agonistico della Coppa Italia ACI Karting organizzata sul Circuito Valle del Liri di Arce (Frosinone), che per l’occasione ha visto scendere in pista per l’aggiudicazione dei titoli nazionali i piloti delle categorie 60 Mini, KZ2, KZN Under, KZN Over, Iame X30 Junior e X30 Senior.

Ottimo spettacolo, e ottima organizzazione con la presenza anche del sindaco di Arce Luigi Germani e dal Presidente della Commissione ACI Karting Emanuele Pirro. Ad aggiudicarsi i titoli della Coppa Italia ACI Karting 2019 sono stati in KZ2 Antonio Piccioni su DFM-TM, nella 60 Mini Giulio Olivieri su Righetti Ridolfi-TM, nella KZN Under Federico Diana su Maranello-TM, nella KZN Over Claudio Tempesti su Praga-TM, nella X30 Junior Alessandro Silvaggi su Tony Kart-Iame, nella X30 Senior Federico Albanese su Righetti Rodolfi-Iame.

In KZ2 il colpo di scena del weekend, vince Piccioni
In KZ2 si è consumato il colpo di scena del weekend, visto che Francesco Comanducci (Tony Kart-Tm) dominato di tutte le fasi di qualificazione e della Prefinale, è caduto nella “trappola” della partenza anticipata e penalizzato di 10 secondi dopo aver tagliato il traguardo ancora una volta vittorioso. La stessa penalizzazione ha colpito anche Giuseppe Fusco (BirelArt-TM), secondo sul traguardo dopo una bella rimonta. A gioire è stato quindi il terzo, ovvero Antonio Piccioni (DFM-TM) che si è ritrovato sul gradino più alto del podio e vincitore della Coppa Italia. In seconda posizione è stato classificato Mirko Mizzoni (Italcorse-TM), mentre Francesco Comanducci è salito sul terzo gradino del podio.

Nella 60 Mini vince Olivieri, Proietti out nel finale
Nel duello fra Giulio Olivieri su Righetti Ridolfi-TM e Valerio Proietti Italcorse-TM, ha avuto la meglio Olivieri anche grazie al ritiro di Proietti per una uscita di pista nel finale di gara. Proietti aveva dominato l’inizio del weekend e la Prefinale, ma in Finale si è ritrovato secondo fin dalla partenza e nel tentativo di recuperare su Olivieri è finito fuori pista. Giulio Olivieri ha quindi vinto gara e titolo, ed è stato sempre fra i più veloci in assoluto. Il secondo posto è andato a Nicola Migliorino (FPK-TM) e il terzo a Francesco Marenghi (Energy-TM).

In KZN Under domina Diana
In KZN Under ha continuato a dominare Federico Diana su Maranello-TM, vincitore anche della Prefinale e poi in Finale davanti al suo maggior rivale, Marco D’Antoni su BirelArt-TM. Terzo sul podio della Finale è salito Fabio Bifulco (CRG-TM), confermandosi nel terzetto dei piloti più veloci del weekend.     

In KZN Over si impone Tempesti
In KZN Over non ha avuto problemi ad aggiudicarsi vittoria e titolo Claudio Tempesti su Praga-TM, vincitore della Finale dopo essersi imposto anche in Prefinale. In Finale Tempesti ha dovuto vedersela soprattutto con Pasquale Feola su DFM-Vortex, ma la vittoria di Tempesti non è mai stata messa in discussione. Feola si è dovuto accontentare della seconda posizione, mentre in terza posizione è terminato Carlo Caringi su TK-TM.

X30 Junior, gara a Petrovic, titolo a Silvaggi
Gran battaglia nella Iame X30 Junior, dove in una Finale alquanto vivace è riuscito a vincere il serbo del team Newman Motorsport Andrej Petrovic su Tony Kart-Iame davanti al compagno di squadra Alessandro Silvaggi. Il titolo è però andato a  Alessandro Silvaggi, in quanto la titolazione della Coppa Italia è riservata ai piloti con licenza italiana. Terzo sul podio è salito Alessandro Lizio, anche questi su Tony Kart-Iame.   

Nella X30 Senior in Finale domina Albanese
Nella X30 Senior Federico Albanese su Righetti Rodolfi-Iame è stato il dominatore della finale dopo che i suoi maggiori avversari sono rimasti attardati: Alon Gabbay (Tony Kart-Iame) proprio all’inizio della Finale e Vittorio Maria Russo (Righetti Ridolfi-Iame) in Prefinale e costretto ad un gran recupero. Alla fine Albanese ha fatto gara a se vincendo con un grande vantaggio su Russo, che da parte sua è stato autore di una gran rimonta fino a guadagnare la seconda posizione davanti a Raffaele Gradito (BirelArt-Iame).

error: Content is protected !!