COSI’ L’ULTIMA VOLTA ALLA PALAZZINA TRA GIALLOBLU E LEONZIO

ERA IL 18 NOVEMBRE 2018

VITERBESE C.  1 SICULA LEONZIO  2

VITERBESE CASTRENSE (4-3-1-2): Forte 6; De Giorgi 5.5 (19’ st Messina sv) Atanasov 6 Rinaldi 6.5 De Vito 6; Baldassin 6 Bovo 6.5 (19’ st Cenciarelli sv) Palermo 5.5; Pacilli 6.5 (39’ st Zerbin sv); Polidori 5.5 (9’ st Ngissah 5.5)  Saraniti 6.5. A disp.: Micheli, Schaeper, Sini, Perri, Milillo, Damiani, Otranto, Svidercoschi, All.: Lopez 5.5. 

SICULA LEONZIO (4-3-2-1): Narciso 6.5; De Rossi 6.5 Aquilanti 6.5 Talarico 6.5 Ferrini 6; Squillace  6 (15’ st M. Esposito 6) G. Esposito  6 Marano 5.5 (15’ st Gammone 6);  Cozza 6 (21’ st Giunta sv) Sainz-Maza 6 (15’ st Rossetti 6); Gomez 6 (15’ st Ripa 6). A disp.: Polverino, 6 6 Russo Palermo, De Felice, Vitale. All.: Bianco 6.

ARBITRO: Colombo di Como 5.

Guardalinee: Di Giacinto e Micaroni.

MARCATORI: 5’ st  Aquilanti (SL), 10’ st Baldassin (SL), 17’ st Gammone (SL).

AMMONITI: De Giorgi, Pacilli, Palermo (VC), Marano, Cozza, Ripa (SL).

NOTE: Angoli 6-5 per la Viterbese. Spettatori 800 circa. Recuperi pt 1’ st 5’.

 

VITERBO – Viterbese, incredibile bis! Tre giorni dopo, infatti, i Gialloblu, al ko contro il Rieti, inanellano anche questo, contro i Siciliani, che non hanno affatto sfigurato  

E’ la squadra ospite che colpisce (15’) una traversa con Ferrini, a cui risponde (22’) un colpo di testa di Saraniti  

Allo scadere della prima frazione, però, l’opportunità più clamorosa. E’ sui piedi di Polidori, il quale (43’), a botta quasi sicura, colpisce da due passi, ma il pallone  finisce clamorosamente fuori, dopo una lieve deviazione della difesa.

All’intervallo si attende qualche cambio e invece arriva il gol, quello di un Aquilanti (5’) lasciato abbastanza solo, che interviene con tempismo sul secondo palo, da un calcio d’angolo dalla parte opposta di Sainz-Maza.

Reagisce la Viterbese, prima con una pericolosa conclusione (9’) di un generoso Saraniti, dal limite dell’area, eppoi con Baldassin, che (10’) trova un varco in mezzo a tante gambe della difesa siciliana.

Girandola di sostituzioni per gli ospiti: entrano in campo in quattro, tra cui Gammone, il quale, alla prima azione (17’) batte Forte con un bolide da fuori area.

Non cambia nulla fino al termine che possa modificare il punteggio e – quasi sicuramente – il destino di Lopez.

error: Content is protected !!