Conclusa a Losail la stagione del team Althea MIE Racing

L’ultimo round del Campionato Mondiale Superbike 2019 si è concluso per il team Althea MIE Racing e per il pilota Alessandro Delbianco sulla pista di Losail nello stato del Qatar.
 
La Superpole si è disputata in condizioni molto calde. Migliorando giro dopo giro i suoi riferimenti, l’italiano ha fatto registrare un tempo veloce di 2’00.210 a fine sessione, qualificandosi 19mo per la prima gara Superbike. Alle 20.00 ora locale i semafori si sono spenti e la prima gara ha avuto inizio. Dalla settima fila della griglia, Delbianco si trovava sedicesimo alla fine del primo giro. L’italiano ha cercato di trovare un buon ritmo ma alla fine ha corso una gara piuttosto in solitaria, transitando quindicesimo per la maggior parte della manche, prima di tagliare il traguardo in quella stessa posizione, guadagnando così un punto per la classifica.
 
I piloti sono tornati in pista per la gara Tissot Superpole e per la seconda gara SBK. Dopo il warm-up, e in seguito ai feedback ricevuti dal pilota, il team ha deciso di utilizzare la seconda moto per le due gare, cercando di accontentare il loro pilota. Nella gara sprint del pomeriggio, Delbianco è partito sempre diciannovesimo. Una buona partenza lo ha visto recuperare un paio di posizioni nella prima fase, dopodiché ha tenuto la diciassettesima posizione fino al traguardo.
 
L’ultima gara della stagione è partita sempre alle 20.00 ora locale. Il pilota italiano era diciannovesimo alla fine del primo giro ma purtroppo è rientrato al suo box già al terzo passaggio a causa di una mancanza di feeling con la sua moto, un gran peccato e sicuramente non è questo il finale di stagione nel quale speravano sia il team che il pilota.

error: Content is protected !!