DOVEVA FARE IL NUOTATORE, L’ARBITRO DI CASERTANA-VITERBESE

Una carriera iniziata per caso, per accompagnare un amico a fare il corso da arbitri. Poi Luca Zucchetti ha scalato i campionati regionali e in una sola stagione l’esordio in Seconda e Prima Categoria, Promozione ed Eccellenza.

E pensare che era  un provetto nuotatore, addirittura 15° in Italia nella sua categoria, nei 50 mt dorso, ma Zucchetti brucia le tappe, entra di gran carriera nel mondo arbitrale regionale che conta non senza ringraziare i responsabili regionale e sezionali dell’Aia. L’anno della consacrazione parte male. Un fastidioso malanno tarda a guarire e Luca è costretto a saltare l’inizio della stagione. Poi un crescendo rossiniano. La seconda parte dell’anno è perfetta e la successiva stagione 2014/15 si chiude con la promozione ai Cai Scambi e l’anno successivo, dopo solo un anno, il salto in Serie D.

Quest’anno dopo 3 stagioni in Can D, ha spiccato il salto nel calcio che conta e oltre che al suo comportamento da serio professionista qual è fa onore allo sport spoletino portandolo nel calcio che conta e scusate se non è poco.

error: Content is protected !!