CDS

Mel pomeriggio di ieri il presidente Romano ha diramano un dettagliato comunicato stampa.
“La Viterbese – recita il comunicato – è stanca di perdere partite e punti per errori arbitrali. Non vuole di certo mettere in dubbio o sollevare sospetti sulla buona fede ed imparzialità dei direttori arbitrali, ma chiede legittimamente, anzi, pretende, maggior attenzione e competenza. Non è consuetudine di questa Società e Dirigenza alzare i toni o indire proteste eclatanti; ma perché queste parole lascino un segno e non vengano dimenticate troppo in fretta, la stessa ha deciso di indire un silenzio stampa dirigenziale da qui a domenica 1 Dicembre.”
Sugli aspetti tecnici il tecnico Calabro continuerà a parlare, anche alle vigilia della prossima gara con l’Avellino, ma sulle vicende oggetto “dell’accusa” si vuole che non si parli, per non aumentare la confusione e far perdere di vista le argomentazioni portanti. E’ un fatto simbolico, nelle intenzioni del presidente gialloblu, che non intende creare problemi ai giornalisti. Il nocciolo del problema, però, sembra chiaro.
DOSSIER. “Stiamo preparando un dossier – prosegue il comunicato – che presenteremo in Lega e all’AIA comprendente di video e immagini relative ai tanti e troppi episodi. Di seguito riportiamo solo alcune delle disattenzioni arbitrali che sono costate punti preziosi alla Viterbese”.

(l’articolo completo sul CorSport di oggi…)

error: Content is protected !!