OGGI IN EDICOLA …

VITERBO – Ancora una sconfitta per la Viterbese, che cede per la seconda volta consecutiva davanti al proprio pubblico, non riuscendo a riequilibrare le sorti di una gara messasi in salita fin dall’inizio, con il gol dell’ottimo Micovschi, che ha portato in vantaggio gli Irpini di Capuano.

A fronte di un finale di gara in cui la Viterbese ha cercato di strappare un pareggio ai biancoverdi’ stata davvero poca cosa il primo tempo gialloblu, nonostante un tentativo di vivacizzazione con Errico, confermato da Calabro come interno (per poi spostarlo sull’out destro nella ripresa – ndr), che nel finale di tempo è andato anche a fare l’attaccante aggiunto a sinistra, così come a destra lo ha fatto Pacilli. Ritmo lento e mancanza di continuità, oltre al solito errore della difesa, risultato determinante, perché ha portato al gol di Micovschi, il quale (3’) ha intercettato un passaggio sbagliato del pacchetto arretrato gialloblu, è avanzato e ha fatto partire un tiro secco su cui nulla ha potuto fare Vital. Nella circostanza non ha sbagliato solo il passaggio Baschirotto, ma l’intera difesa: Atanasov a non cercare di intervenire e Markic, che si è girato al momento del tiro.

A Capuano è andata anche la sfida delle panchine: ha cambiato già nel primo tempo due uomini per modificare l’assetto tattico, ha incitato una squadra che ha corso di più e non ha mollato mai, neanche quando – di fatto – è rimasta in dieci uomini, visto che Montero zoppicava vistosamente, ma l’Avellino aveva già usufruito di tutti i cambi a disposizione.

(L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORSPORT DI OGGI…)

error: Content is protected !!