IERI A PORTE CHIUSE, DOPODOMANI DAVANTI A 6000 SPETTATORI

Allenamento a porte chiuse, ieri, per la Viterbese, che sta preparando la sfida del “Granillo”, quella sul campo della prima della classe, non certo un appuntamento anonimo.

La scelta è stata dettata dalla volontà dell’allenatore Calabro, il quale ha voluto mantenere il massimo della concentrazione nel gruppo e probabilmente la chiusura dei cancelli lo ha rassicurato su questo aspetto.

Poi conterà la qualità del lavoro svolto e quanto – questo – inciderà sugli equilibri di una partita indubbiamente difficile come quella di Reggio Calabria, dove ci vorrà una prestazione molto più attenta in difesa di quanto non sia accaduto negli ultimi tempi. Il capocannoniere calabrese Corazza viene dato in dubbio, ma alla fine ce la farà ad essere della gara: in caso contrario la Reggina dispone di altri attaccanti assai accreditati.

error: Content is protected !!