DONNE. TROPPO FORTE IL VALDARNO PER LE VITERBESI

Inizio con pochi punti e tanti errori, bisogna aspettare quasi tre minuti per il primo canestro dal campo che consiste in una tripla di Grimaldi per il 3-1 interno. Le toscane sembrano segnare solo dalla lunetta ma poi è Egwho a siglare il primo canestro ospite prontamente bilanciato da una buona iniziativa di Cutrupi. Le gialloblù aggiustano la mira e colpiscono da lontanissimo con Veinberga mentre le ospiti si affidano principalmente a Egwho che si fa valere in area pitturata; la Belli 1967 passa allora a zona ma De Pasquale accorcia le distanze (10-8) con una buona conclusione in arresto e tiro e poco dopo è Calamai a pareggiare sul 10-10 a due minuti dalla conclusione del primo parziale. Il parziale ospite si allunga con la tripla di De Pasquale mentre Viterbo fatica a rispondere e ci vuole una transizione micidiale di capitan Spirito a sbloccare quota 10. Il pressing toscano, abbinato a qualche errore banale delle gialloblù, consente a San Giovanni Valdarno di segnare un paio di canestri semplici e di andare al primo riposo sul 17-12.

Il secondo parziale sembra ricalcare le orme del primo, con un solo canestro per parte nei primi due minuti e mezzo; la Belli 1967 punta sulla zona 3-2 in difesa e la scelta paga i suoi dividendi, ancor più quando Cutrupi prima e una tripla di Martin poi consentono alle padrone di casa di impattare sul 19-19. Ancora Martin con un canestro su pregevole assist di Veinberga riporta avanti Viterbo dopo molti minuti; la partita sale di tono e una stoppata di Boccalato su Egwho esalta il pubblico di casa, ma San Giovanni Valdarno alza l’intensità difensiva nelle azioni successive e soprattutto cattura alcuni rimbalzi d’attacco importanti che la spingono di nuovo avanti sul 21-27 con molti tiri liberi a bersaglio. Viterbo cerca risorse dalla panchina con Bevolo e Pasquali ed è proprio Bevolo, classe 2002, a sbloccare il tabellone della Belli che era fermo da troppi minuti a quota 21. Peccato che nel frattempo San Giovanni Valdarno sia scappato fino al +10 e l’ultimo canestro di Boccalato serve solo a ridurre lo svantaggio per le viterbesi.

I primi minuti del terzo periodo sono decisivi per le sorti del match: Viterbo potrebbe riavvicinarsi ma sbaglia tre liberi consecutivi e troppi canestri apparentemente facili, San Giovanni Valdarno invece trova da Calamai e dalle triple di Rosellini e Rosset il break di 8-0 che vale il +16 esterno (25-41). I primi punti viterbesi del terzo parziale sono di Cutrupi dopo oltre sei minuti, Boccalato con energia riavvicina le gialloblù che sembrano finalmente aver aggiustato la mira ma è la difesa che non tiene più le iniziative delle toscane, in particolare di Egwho che fa la voce grossa in area. Ancora una volta l’ultimo sussulto del parziale è di Viterbo con una tripla di Boccalato, ma con il match saldamente in mano alle ospiti sul 36-51. Il sigillo sul match lo mette la tripla di Rosset per il 38-58 a 7 minuti dalla fine, da quel momento in poi si gioca più per le statistiche che per i due punti in palio, ormai saldamente in mano a San Giovanni Valdarno.

Viterbo Belli 1967 – Galli S.G.Valdarno – 45 – 63

Belli 1967: Martin 6 (1/4,1/6), Grimaldi 3 (1/3 da tre), Bevolo 2 (1/2,0/3), Veinberga 10 (2/9,1/6), Gasbarri (0/1), Boccalato 7 (2/4,1/4), Patanè (0/2), Cirotti (0/2), Cutrupi 11 (5/10), Pasquali (0/1,0/3), Spirito 4 (2/3,0/1), Stoichkova 2 (1/3,0/1). All. Scaramuccia

Galli: De Pasquale 9 (2/3,1/4), Calamai 8 (3/5,0/2), Bona ne, Rosset 10 (2/8,2/4), Cecili 2 (1/1,0/1), Rosellini 3 (0/2,1/4), Missanelli 7 (2/5), Manfrè 6 (3/3), Egwho 11 (5/9), Pieropan ne, Costa 7 (3/5,0/1). All. Altobelli.

Note: Tiri liberi Belli 1967 5/12, Galli 9/16. Rimbalzi Belli 1967 37 (Cutrupi 10), Galli 49 (Rosset 10).Parziali 10’ (12-17), 20’ (25-33), 30’ (36-51).

 

 

 

error: Content is protected !!