OGGI IN EDICOLA…

“Contro il Picerno – dice l’allenatore gialloblu, Antonio Calabro – sarà una partita diversa da quella con il Bari ed avremo tanto da perdere. Loro sono una squadra capace di esaltarsi in alcune occasioni. Hanno Esposito, lì davanti, che è molto bravo e che conosco da quando allenavo il Francavilla. Cercheranno di sfruttare il turno casalingo, magari gli episodi che fanno la differenza. Il mio lavoro durante la settimana è stato quello di formare una squadra, un collettivo, cosa che domenica scorsa è riuscito benissimo, nonostante le tante assenze, ma che non è automatico. Sono ragazzi giovani: c’è il rischio di appagamento mentale, dopo buone prestazioni, e devo essere io a guidarli. Ho cercato di stemperare l’eccessivo entusiasmo che avevo registrato martedì scorso, alla ripresa. Ora vedremo se hanno capito e se attueranno in campo tutto ciò su cui abbiamo lavorato in questi giorni.”

Ritorna De Falco, che non ha i novanta minuti nelle gambe: potrebbe essere tentato, il tecnico gialloblu, anche se Bensaja e Besea sono reduci da una buona prestazione, ma c’è anche la squalifica di Bezziccheri di cui tener conto in mediana.
Infine la difesa, costretta a cambiare ancora, non perché non ci sia più Atanasov, ma perché Milillo è andato al Lecco e quindi è probabile che lì ci giochi De Giorgi, in attesa dell’arrivo del nuovo rinforzo dal mercato.

(L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORSPORT DI OGGI…)

error: Content is protected !!