COSI’ L’ULTIMA VOLTA DI RENDE-VITERBESE…

ERA IL DICEMBRE DEL 2018…

RENDE-VITERBESE 1-1

VITERBESE C. (4-3-3): Forte 6; De Giorgi 6, Sini 6, Atanasov 6, De Vito 6; Baldassin 6,5, Damiani 6, Palermo 6; Vandeputte 6  (38′ st Artioli sv), Polidori 6  (23′ st Bismark sv), Pacilli 6 (23′ st Saraniti sv) . A disp.: Micheli, Schaeper, Milillo, Messina, Perri, Rinaldi, Cenciarelli Otranto, Bovo, Artioli, Molinaro, Svidercoschi, All.: Sottili.

Rende (3-4-3): Borsellini 6; Germinio 6, Minelli 6, Sabato 6,5; Viteritti 6, Franco 6 (16′ st Cipolla sv), Awua 6,5, Godano 6 (37′ st Gigliotti sv); Giannotti 6, Vivacqua 6, Rossini 6,5. A disp. Palermo, Carbone, Germinio, Sanzone, Maddaloni, Di Giorno, Laaribi, Crusco, Achik, Negro. All. Modesto

Arbitro: Luca Angelucci di Foligno

Reti: Pacilli (rigore) al 6’ st, Rossini al 29’ st

AMMONITI: Baldassin, Giannotti, Artioli

Recupero: pt 1′, si 4′

Al 9’ Pacilli prova la conclusione dalla distanza ma il giovane Borsellini si fa trovare pronto. Il Rende prova a ripartire, ad attaccare con 5-6 uomini e a giocare in velocità. Al minuto 20’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sono brividi per gli ospiti che riescono a metterci comunque una pezza. Dal versante opposto Borsellini blocca fra le braccia un pericoloso ma debole tiro di Polidori, servito da Palermo, che solo in area si divora l’occasione piu ghiotta che poteva capitargli per portare i suoi in vantaggio (25’), la piu importante del primo tempo. Alla mezz’ora buona chance per il Rende con l’iniziativa di Viteritti che dalla destra apre in area ma nessuno degli attaccanti raccoglie a dovere l’invito. Al 40’ ci prova di testa Rossini ma la conclusione del n. 11 biancorossa è imprecisa. Senza recupero si chiude così il primo tempo sullo 0-0. 

Il secondo tempo si apre con un’’occasione di Viteritti che da ottima posizione manda sul fondo. Ma al 6’ c’è il calcio di rigore per la Viterbese perla il fallo di Borsellini su Baldassin: dal dischetto si propone Pacilli che quasi di cucchiaio mette in rete la palle dello 0-1. Al 20’ i laziali però rischiano a due passi dalla porta: mischia in area e colpo di testa del nuovo entrato Cipolla ma Damiani salva in extremis. Il pareggio del Rende arriva alla mezz’ora con Rossini, ignorato dalla difesa avversaria, che di testa insacca un invitante cross dalla destra di Godano su punizione. Pochi minuti ancora un colpo di testa pericoloso ma Saraniti non trova l’angolino basso per battere Borsellini e riportare la Viterbese avanti. Le squadre si allungano, entrambe alla ricerca, disordinata, della rete della vittoria. Nel finale attacca il Rende: al 46’ occasionissima di Vivacqua ma Atanosov allenata in calcio d’angolo.

error: Content is protected !!