Coronavirus, Ancelotti: In queste ore per me il calcio conta zeroDA ADNKRONOS
In queste ore per me il calcio conta zero e mi dà quasi fastidio parlarne, di fronte alla tragedia alla quale stiamo assistendo. Ci troviamo a fare i conti con una pandemia, una situazione che nessuno di noi aveva mai vissuto fino ad oggi”. Lo dice l’allenatore dell’Everton, Carlo Ancelotti, in merito all’emergenza Coronavirus. “Il bollettino dei morti dell’Italia è terribile – aggiunge l’ex tecnico di Juventus e Milan alla ‘Gazzetta dello Sport’ – . In un giorno sono scomparse altre duecentocinquanta persone. La priorità è concentrarsi su questa lotta, tutto il resto non conta. L’Italia è stata costretta a capire che, in questo momento, basta con le cazzate e con le leggerezze. Bisogna rispettare le direttive e ascoltare chi ha la competenza per emanarle”.
Poi sottolinea: “Ho seguito in televisione con attenzione la conferenza stampa del premier britannico. Mi pare che quassù non si siano ancora resi conto della gravità della situazione. La vita continua a scorrere con una certa regolarità”. Proprio nella squadra di Liverpool c’è un sospetto caso di contagio: “Non siamo in isolamento – dice Ancelotti – ma sono scattate le misure di prevenzione del caso di fronte alla situazione sanitaria di un calciatore. Il giocatore ora sta meglio, la febbre è calata e questa è la cosa più importante”.
error: Content is protected !!