Qualcuno sostiene giustamente che non si riprenderà nulla dopo il 3 aprile, che sarebbe prematuro.  Secondo noi non è solamente prematuro,  ma impossibile. Basta guardare la terribile situazione al nord per capirlo, sempre sperando, poi, che non deflagri al centrosud. Senza essere virologi o esperti di emergenza, usando solo il buon senso, se si conserveranno le regole e si restringeranno le possibilità di contagio fermando il trasporto pubblico,  i tabaccai, ottici, chiavi e tutto ciò che non è indispensabile per vivere, si potrebbe arrivare in fine al tunnel a maggio inoltrato, con auspicabile ripresa ad inizio giugno. 

error: Content is protected !!