“Purtroppo tutti noi stiamo passando un momento difficile. L’emergenza sta piegando la nostra bella Italia, ma sono sicuro che non ci spezzerà. Siamo tutti chiusi nelle nostre case, lontani – ma vicini – grazie alla passione che ci unisce: la nostra amata squadra del cuore. Il pensiero è rivolto ai bei tempi passati nella meravigliosa città di Viterbo, che sempre ricordo con infinita gioia e a cui sono molto legato, in cui ho trascorso tre anni stupendi e significativi per la mia carriera. Ci ho indossato con orgoglio la fascia di capitano e ho messo insieme più di cento presenze con la “magica” maglia gialloblu.

Mi auguro che tutto ciò finisca presto per poter tornare a tifare insieme a voi. Sono sicuro che se continuiamo a rispettare le regole dell’emergenza, riusciremo a segnare il “gol della vita”, sconfiggendo l’avversario più infimo. Io resto a casa e forza Viterbese!”

error: Content is protected !!