ERA IL 19 FEBBRAIO 2017…

La Viterbese non morde, ma sbrana lo stesso una Lupa Roma che cercava a Viterbo la spartizione della posta in palio. Le scelte di Pagliari mostrano una sorta di integralismo tattico, poco adatto allo sfruttamento degli uomini a disposizione. Contro i capitolini di Di Michele, i gialloblù hanno offerto uno spettacolo deludente, arrivando casualmente al gol della vittoria, grazie al ginocchio vincente di Emilio Dierna.

Tre punti buoni per muovere la classifica, mentre sul piano del gioco si registra una battuta a vuoto, dettata da un persistente 4-4-2 che pretende agli uomini in rosa di giocare fuori ruolo. Sandomenico resta in panchina, mentre Tortolano non convince e viene sostituito da Falcone. Samuele Neglia spostato a ridosso di Jefferson, continua a non pungere come prima, come del resto anche Cenciarelli chiamato al ruolo di esterno deve fare gli straordinari per ricucire le falle a centrocampo.

In poche parole il credo calcistico di Pagliari Inizia a perdere consensi, e il malcontento di Piero Camilli comincia ad assumere connotati severi e imprevedibili. Al momento la sensazione è’ che la fiducia verso lo staff tecnico procede con il beneficio del dubbio, e le prossime gare dovranno corrispondere ad una evoluzione di gioco e di idee.

Tra le notizie a margine, si registra l’infortunio muscolare occorso a Jefferson, per saperne di più si attendono in settimana gli accertamenti strumentali. 

error: Content is protected !!