La Viterbese si mette alle spalle anche la Pasqua più particolare, più difficile, che avrebbe mai potuto immaginare.
Ora tornerà a scrutare l’orizzonte, a cercare di capire qualcosa di più circa le due cose più importanti, quella della possibile ripresa e quella delle decisioni che potrebbero arrivare per aiutare la società sotto l’aspetto economico.
“Non è facile fare delle previsioni in merito – dice il presidente gialloblu Marco Arturo Romano – ma noi ci faremo trovare pronti a qualsiasi eventualità. Se ne potrà parlare, però, solo quando ci verrà dato il permesso di allenarci. Se veramente accadrà il 4 maggio, vedremo, in quel caso, quali indicazioni ci verranno fornite. Mi sento spesso con altri presidenti ed ho la sensazione che tutti siano preoccupati per il futuro, prossimo e remoto, che molti andranno in crisi. Si pensi,soprattutto, alle società del Nord, gestite da imprenditori che si trovano immersi nel blocco delle proprie aziende, spesso con contratti calcistici importanti, anche pluriennali. Ci saranno problemi seri di compatibilità economica per tutta la categoria, ma noi non molleremo”.

(dal Corriere dello Sport di oggi)

error: Content is protected !!