OGGI LA “SCIENZA NEL CALCIO”: TANTE OMBRE, ALTRETTANTE INCERTEZZE…

Oggi, infatti, è in programma la riunione tra la FIGC e il “suo” comitato tecnico scientifico. Vedremo se ne uscirà qualcosa di concreto, visto che continuano a girare ipotesi irrealizzabili, lontane anni luce dalla effettiva fattibilità che le regole – attuali o prossime futuro – possono concedere.

Sembra tutto così nebuloso, così lontano dalla realtà, anche di quella che potrebbe far ripartire la Nazione, ma forse sarebbe di maggiore vitalità una ripartenza produttiva che faccia circolare un pò di denaro, prima ancora del calcio, che piace a tutti, ma che se riparte tre mesi dopo non uccide nessuno.

E allora vedremo oggi, con  la riunione tra i vertici federali e gli esperti nominati dal governo: si attende un protocollo definitivo. Sul tavolo, la possibilità di un maxi-ritiro da oltre tre mesi, che dovrebbe coinvolgere quasi 1.500 persone solo per il massimo campionato. Molti i dubbi e altrettanto i lati oscuri, quello dei tamponi e la difficoltà per molti club di ospitare i propri dipendenti nel centro sportivo, undici su venti che non lo posseggono.

error: Content is protected !!