MERCATO PIÙ VIRTUALE CHE REALE…

Fa sempre più effetto leggere gli articoli che riguardano il calciomercato, addai frequenti negli ultimi tempi, dalla Serie A alla serie C, con quest’ultima che ci interessa in prima persona. E la sensazione è quella del virtuale, perché di reale c’è poco e niente. Come si possa parlare concretamente di un giocatore che si trasferisce da una società all’altra quando non si sa se il campionato ricomincerà mai, se scompariranno molte società, se verranno rivoluzionato i campionati, e quando davvero si potrà ricominciare a parlare di calcio in senso concreto e intelligente. Per cui ci sembra molto avventato,  ci sembra troppo aleatorio, che si scriva di trattative di questo o quel giocatore che vanno in questa o quella società, perché nessuno, specifichiamo nessuno, sa davvero se quel giocatore, quella società, quel campionato esisteranno ancora e quando torneranno ad essere attivi.

error: Content is protected !!