Lilly Piazzolla, tra le pioniere del calcio femminile  

Michelina Piazzolla, da tutti conosciuta come Lilly, una delle pioniere del calcio femminile. Barlettana d’origine e residente a Trani, laureata in Educazione fisica all’Isef di Roma (la sua fu la prima tesi di laurea sul calcio femminile, argomento poco conosciuto all’inizio degli anni Settanta), la Piazzolla ha iniziato la sua carriera 22enne, nel 1968, e ha giocato in serie A nella Lazio 2000 (la squadra di calcio femminile con più anzianità tra quelle in attività) e nell’Apulia Bari.

Nel 1978 ha costituito a Barletta la sua prima squadra di calcio femminile e, dopo avere appeso le scarpe al chiodo, si è dedicata all’insegnamento dell’Educazione fisica nelle scuole medie inferiori e superiori di Barletta, Trani (“Bovio” e “Baldassare”), Bari e Andria.

Non ha mai abbandonato l’ambiente del calcio, anzi ha continuato a frequentarlo, mettendo a disposizione la sua esperienza, competenza e passione al servizio dei giovani, in qualità di allenatrice e talent-scout di giovani talentuose.

Con lo stesso entusiasmo con cui inseguiva un pallone, la professoressa Piazzola aveva scritto un libro, intitolato “Calcio al femminile. Che passione!” (editrice Rotas), a metà strada fra autobiografia e guida tecnica allo sport più amato e praticato. E’ scomparsa nel 2016.

error: Content is protected !!