LO STOP. QUANTOMENO ORA LA VITERBESE SA CHE DEVE PENSARE A UN NUOVO CAMPIONATO

Adesso la Viterbese  sa che potrà lavorare sul nuovo campionato evitando di correre appresso alle innumerevoli voci.

Il sorteggio, come abbiamo sempre scritto, non aveva senso. La UEFA, nelle sue linee guida, ha spiegato che devono valere merito sportivo, obiettivo, trasparenza e non discriminazione. L’Assemblea ha fatto un lavoro che oggi è premiante, anche se forse valeva la pena forzare ancor più i regolamenti e limitarsi alle tre capolista. I ventitre hanno votato per il merito. Hanno dato tre soluzioni. Merito sportivo, play-off o non assegnazione della quarta promozione. Ma non è finita qui. Prima ci sarà la ratifica della FIGC, poi i ricorsi, che porrebbero cambiare le cose e per evitarli si potrebbe rivoluzionare la serie B, facendo salire una ventina di squadre.

error: Content is protected !!