LE GRANDI STORIE. LA FINALE DEL 1967…

Coppa Campioni: Celtic Glasgow-Inter 2-1

Dopo cinque stagioni ricche di successi (3 scudetti, 2 Coppe Campioni, 2 Intercontinentali) si chiude l’epoca della Grande InterA scrivere la parola fine sul meraviglioso ciclo nerazzurro è il Celtic Glasgow, che nella finale di Lisbona ’67 si impone 2-1. Nel giro di 13 giorni la squadra di Helenio Herrera, che lascerà la guida del club nel ’68 dopo un amaro 5° posto in campionato, perde la semifinale di Coppa Italia contro il Padova, lo scudetto all’ultima giornata e la Coppa Campioni: un Triplete sfiorato. Triplete che invece riesce proprio al Celtic: la squadra scozzese, che domina la finale di Lisbona dall’inizio alla fine molto più del 2-1 conclusivo, conquista infatti oltre all’alloro europeo anche titolo nazionale e Coppa di Scozia. E’ la prima squadra nella storia a conquistare il Triplete.

Celtic Glasgow: Simpson – Craig, Mc Neill, Clark, Gemmell – Johnstone, Auld, Murdoch, Lennox – Wallace, Chalmers.
Inter: Sarti – Picchi – Burgnich, Guarneri, Facchetti – Domenghini, Bicicli, Bedin, Corso – Mazzola, Cappellini.

Primo tempo
2′ subito una chance clamorosa per l’Inter, ma sarà l’unica dell’incontro a parte il gol. Corso lancia a sinistra Cappellini, che punta l’uomo, va sul fondo e crossa, colpo di testa a botta sicura di Mazzola, però poco angolato e Simpson riesce a deviare.
4′ risposta del Celtic con Johnstone, che vince un contrasto in area e calcia sul primo palo, Sarti neutralizza.
6′ ancora Celtic pericoloso. Discesa di Lennox a destra, il giocatore scozzese supera Bedin, arriva sul fondo e crossa per Johnstone, colpo di testa imperioso, Sarti con un balzo felino riesce a deviare oltre la traversa.

7′ GOL INTER Bicicli per Mazzola, che innesca Cappellini, steso in area da un difensore scozzese. Rigore ineccepibile: Mazzola dal dischetto spiazza Simpson.
10′ spunto personale di Auld, che si incunea nell’area interista e da sinistra fa partire una rasoiata pazzesca che colpisce la traversa. Celtic temibile, l’Inter non sembra avere la solita difesa granitica.
11′ altro tentativo di Wallace dal limite, Sarti c’è.
13′ corner di Johnstone da sinistra, Wallace colpisce solo nell’area piccola, ma per fortuna dell’Inter non riesce a indirizzare il pallone verso la porta.
18′ missile di Chalmers dal limite, palla fuori. Il copione non cambia: il Celtic ha sempre il pallino del gioco in mano, Inter tutta arroccata in difesa.
33′ disimpegno non eccellente di Domenghini in area, tentativo al volo di Gemmell, tiro ben indirizzato sul palo lontano, pazzesco colpo di reni di Sarti, che riesce a deviare in angolo.
38′ corner da sinistra di Auld, Johnstone prolunga di testa, Chalmers manca di pochissimo la deviazione sottoporta. Sta sprecando tantissimo il Celtic.

Secondo tempo
2′ gioco pericoloso di un difensore interista in area: è calcio di punizione indiretto per gli scozzesi. Wallace tocca per Auld, tiro murato dalla barriera, palla fuori a Gemmell e conclusione di prima intenzione, il pallone carambola su Facchetti e sta per rotolare in porta, ma Sarti si tuffa all’indietro e lo blocca sulla linea.
17′ GOL CELTIC GLASGOW Azione manovrata del Celtic, Craig da destra passa al limite a Gemmell, bordata pazzesca e pallone che si infila nel “sette”, imparabile per Sarti. Il Celtic trova un pareggio meritato, ma proprio nel momento in cui l’Inter sembrava aver finalmente preso le misure al gioco scozzese.
19′ Murdoch ci prova ancora dal limite, palla alta. Gli scozzese hanno ripreso linfa dopo il gol.
21′ altra staffilata al volo da fuori di un giocatore del Celtic, Sarti ancora prodigioso devia in angolo con un balzo felino.
25′ Celtic sempre in avanti: Johnstone crossa sul secondo palo da destra, sponda aerea di Wallace per il solito Gemmell in proiezione offensiva, cannonata immediata, la palla sorvola la traversa non di molto.
27′ Gemmell dalla fascia sinistra fa partire un cross insidiosissimo che inganna tutti, compreso Sarti, e colpisce la traversa. L’Inter non sta passando la metàcampo: è un monologo scozzese.
32′ Lennox per Gemmell, tiro da sinistra, Sarti respinge di pugno.
34′ Sarti e Guarneri vanno vicini a combinare un pasticcio in area piccola, ma Wallace non riesce a intervenire e Picchi allontana. Quanta sofferenza per l’Inter!
35′ punizione di Auld da destra, colpo di testa sottomisura di Murdoch, che però è mal coordinato e Sarti abbranca in presa facilmente.

40′ GOL CELTIC GLASGOW Gemmell da sinistra pesca Murdoch, tiro dal limite rasoterra, deviato in modo decisivo da Chalmers, Sarti non può nulla. Vantaggio meritatissimo degli scozzesi.

LE PAGELLE CELTIC GLASGOW
IL MIGLIORE GEMMELL 8: terzino sinistro? No, un’arma devastante, in costante proiezione offensiva. E’ l’uomo decisivo nella vittoria scozzese: trova l’1-1 con una sassata tremenda, colpisce una traversa, costringe Sarti ad altri super interventi, avvia l’azione del 2-1. Inarrestabile.
Auld 7: è il regista della squadra scozzese, detta i tempi e prende per mano i compagni, ci mette lucidità, geometrie e grinta.
Chalmers 7: il suo piedino galeotto a cinque minuti dalla fine beffa Sarti e regala al Celtic un pezzo di storia. In coppia con l’altra punta Wallace tiene costantemente impegnata la difesa nerazzurra.
Johnstone 6,5: la “stellina” del Celtic brilla a tratti, gioca un primo tempo su ottimi livelli poi si concede qualche pausa. Mette comunque la sua firma sul trionfo con alcune giocate di pregio.

error: Content is protected !!