“VICINI DI CASA”. IL BOMBER “EVERGREEN” CIOCI

A pochi chilometri da Acquapendente e dalla Tuscia è nato – e ha sviluppato una grande carriera dilettantistica – Giuliano Cioci, un bomber “senza età”, che riesce a giocare anche insieme al figlio.

Giuliano – classe ’72 – nativo di Baschi, da ragazzino fa vedere subito le proprie qualità: a fine anno settanta, in una partita fra selezioni locali riuscì a segnare dodici gol in una volta sola. Sotto gli occhi compiaciuti di Antonio Tito, che è stato fondamentale per la sua crescita, che sapeva essere duro, ma anche comprensivo e “paterno”. Poi la carriera, con un ricordo su tutti, la Narnese, che è stata una grande esperienza. Sotto la guida-Schenardi riuscì ad essere decisivo per la vittoria del campionato di Eccellenza e della coppa Italia. Nonostante sia qualcosa di relativamente recente, sembra già remota, perchè ora la situazione economica si è complicata e allestire compagini competitive è diventato più difficile.Rimangono quasi quattrocento le reti che fanno di Cioci il “signore del gol”, dagli esordi con la Virtus Baschi, agli aneddoti ricordati risalenti ai primi anni con l’Orvietana e al trasferimento alla Ternana, fino ai successi con Todi, Narnese, Città di Castello, Subasio.

error: Content is protected !!