QUANDO UN RIGORE DI AMBROSI SCONFISSE LA VILLACIDRESE

SERIE D/g – 11/10/08  

VITERBESE-VILLACIDRESE 1-0

VITERBESE (4-4-2): Spironelli 6,5; Gasperini 6 Grassi 6,5 Pollini 6 Piervincenzi 6; Zanni 6, Lustrissimi 6 Lolli 6 (18’ st Manni 6,5) Sbaccanti 6; Borgobello 6 (25’ st Merli Sala sv) Ambrosi 7 (44’ st Proietti sv). A disp: Fimiani, Regolini, Karlovic, Spaccini. All. Silipo

VILLACIDRESE (4-4-2): Floris 6; Bregliano 6 Palazzo 6 Sanna 6 Cassaro 6 (33′ st. Trotti sv); Gerardi 6 Pinna 6 Friscia 6 (7′ st. Mancosu 6) Steri 6; Cordeddu 6,5 Figos 6,5, A disp. Nioi, Pini, Biancu, Pittau, Sanna A. All. Mereu

ARBITRO: Giorgio di Firenze

Assistenti: Moschillo e Speranza

MARCATORI: 14′ pt  rig. Ambrosi (V),

ESPULSO: Pollini (V) al 25’ della ripresa per fallo da ultimo uomo

NOTE: Ammoniti Gerardi, Lolli, Pinna, Bregliano, Lustrissimi, Zanni, Manni, Proietti. Angoli 4-3 per la Viterbese. Spettatori 500 circa. Recuperi: pt 3’ st 5’.

VITERBO – Ancora una Viterbese targata Ambrosi, quella che raccoglie il quarto successo su quarto al “Rocchi” ed archivia anche la Villacidrese rimanendo a stretto contatto con le prime della classifica.

Un’azione tutta raccontare, anche perché rimarrà l’unico gol della gara ed una delle poche note salienti nell’economia di una gara abbastanza avara di emozioni, ma carica di nervosismo nel finale.

Alla soglia del quarto d’ora l’acuto del bomber gialloblu, che fa tutto da solo. Parte sul fronte destro vincendo con caparbietà un contrasto, continua la propria marcia infilandosi in area, quando viene atterrato: per l’incerto Giorgio è calcio di rigore ineccepibile.

Dal dischetto Ambrosi tenta l’esecuzione alla sua maniera, con rallentamento della rincorsa, portiere da una parte e pallone alla sua sinistra. Per Giorgio è da ripetere: Ambrosi tira nuovamente alla stessa maniera e mette dentro. Stavolta il gol viene convalidato e la Viterbese su quel gol costruisce l’intera vittoria, che passa per tratti di gioco non sempre brillanti, per una formazione abbastanza sorprendente rispetto alle previsioni della vigilia, e per l’ultimo tratto giocato in dieci uomini per l’espulsione di Pollini, punito per fallo da ultimo uomo,

La Villacidrese ha fatto la sua onesta partita, ha messo in  mostra due attaccanti molto mobili ed è andata meglio con l’ingresso in campo di Mancosu, ma per il giovane portiere Spironelli, prescelto da Silipo invece di Fimiani, non ci sono stati pericoli particolari.

Utilissimo alla gestione del pallone, e quindi della vittoria da condurre in porto, è stato il ritorno in campo di Manni: il regista gialloblu, in poco meno di mezzora ha fatto più di altri in totale, dimostrando l’importanza di possedere giocatori di categoria superiore.

error: Content is protected !!