QUANDO BALLONI DIVENTO’ CAMPIONE ITALIANO U23 A CRONOMETRO

“Non avevo la sicurezza di vincere ma sapevo di avere una grande condizione; quando ho saputo che ero in vantaggio su Adriano Malori già all’intertempo ho trovato il coraggio e la forza per continuare a spingere più che potevo. Tra me e Malori c’è amicizia e stima reciproca; sono contento perchè ho battuto un grande atleta.Ho preparato il campionato italiano a cronometro con molta cura senza partecipare al Girobio. Addirittura ho imparato a memoria il circuito con la playstation, conosco a memoria il circuito e mi sono reso conto di vincere quando ho visto che ero in vantaggio sul record del videogioco.

Ora parteciperò alla corsa su strada, il mio obiettivo prossimo insieme al campionato europeo a cronometro in programma fra due settimane”. Alla fine dell’intervista Balloni è corso ad baciare i propri genitori stringendo il numero di gara; il 27, il numero di Gilles Villeneuve: “questo numero mi legherà ancora di più alle corse negli autodromi”.

Oltre al titolo conquistato oggi ad Imola, Alfredo Balloni si è laureato campione italiano strada allievi nel 2005, campione italiano strada juniores 2006 e campione italiano crono juniores 2007.

la classifica finale 1. Alfredo Balloni (A.G.I. Neri Nuova Comauto ) km. 27,3 in 32’43” media 50.051 km/h; 2. Adriano Malori (Bottoli Ramonda Nordelettrica) a 41”; 3. Alessandro Stocco (Team Molino di Ferro – Giorgione) a 50”; 4. Matteo Mammini (Team Hopplà Seano Bellissima) a 1’23”; 5. Manuele Boaro (G.S. Zalf Desiree Fior) a 1’40”; 6. Marco Coledan (U.C. Trevigiani) a 2’15”; 7. Omar Bertazzo (Bottoli Ramonda Nordelettrica) a 2’17”; 8. Gianluca Leonardi (U.C. Trevigiani) a 2’22”; 9. Pietro Orto (Petroli Firenze – Gragnano SC) a 2’36”; 10. Stefano Borchi (Mastromarco Chianti Sensi Mapooro) a 2’41”
error: Content is protected !!