Un percorso inedito che però non cambia il fascino e la suspense tipica de La Classicissima, che vedrà al via molti campioni del pedale a partire dal vincitore della passata edizione, Julian Alaphilippe. Tra i nomi di spicco i vincitori delle passate edizioni Vincenzo Nibali (2018), Michał Kwiatkowski (2017), Arnaud Demare (2016 e fresco vincitore della Milano-Torino presented by EOLO) e Alexander Kristoff (2014). Fernando Gaviria, Wout van Aert (vincitore della Strade Bianche sabato e terzo alla Milano-Torino di mercoledì), Caleb Ewan (secondo alla Milano-Torino), Peter Sagan, Philippe Gilbert, Greg Van Avermaet, Elia Viviani, Alberto Bettiol, Sam Bennett e Mathieu van der Poel completano la rosa dei favoriti della vigilia.

La Milano-Sanremo, strana ed estiva, rimane, però,  la “classicissima”una gara che ha regalato grosse emozioni, un sigillo che tutti i grandi corridori hanno da sempre voluto portarsi a casa.

E per 110 anni è rimasta sempre se stessa, con lo stesso percorso. Fino al 2020, complice l’emergenza Covid che ha stravolto i piani di tantissimi eventi sportivi. E così, 110 anni dopo, il percorso cambia, “taglia” una grossa fetta di Liguria e fa rotta su Ceva e la Valtanaro. La Milano-Sanremo, la “Classicissima” d’Italia, che nel suo  albo d’oro ha scritto i nomi di Fausto Coppi in un’Italia ancora alle prese con le macerie della guerra, Gino Bartali, e, nei tempi recenti, i vari Cipollini, Cavendish e Nibali, ha cambiato clamorosamente il proprio percorso dopo il “no” dei sindaci del Savonese.

Diretta televisiva da Rai Due alle ore 15.30, e per chi è abbonato anche su Eurosport 1 alle ore 15.50. Inoltre, sarà anche possibile seguire la gara in streaming su Rai.tv, sempre alle 15.30, e su Eurosport Player alle 15.50. Ricordiamo poi che Eurosport è visibile anche su DAZN.  

error: Content is protected !!