Grande spettacolo a Triscina per l’apertura del Campionato Italiano ACI Karting

 

In KZ2 vincono Lombardo e Palomba, nella MINI Internazionale Nakamura e Przyrowski, nella 60 Mini Schillaci e Blanco, nella IAME doppietta nella X30 Junior per Scognamiglio, nella X30 Senior per Comanducci.

Triscina (Trapani), 9 agosto 2020. Gran successo di competitività nella prima prova del Campionato Italiano ACI Karting al Circuito Internazionale di Triscina, con una prova d’apertura del Tricolore davvero super nonostante il gran caldo che ha messo a dura prova i piloti e i mezzi tecnici.

E’ proprio iniziato alla grande questa edizione 2020 del Campionato Italiano ACI Karting, nonostante lo spostamento di data al 7-9 agosto dovuto all’emergenza sanitaria del Covid-19, con 5 categorie in pista sul circuito siciliano in provincia di Trapani e tanti protagonisti in lotta per la vittoria.

Spettacolo KZ2: svetta Lombardo, entusiasma Palomba
In KZ2, nel duello annunciato fra il campione uscente Simone Cunati su BirelART del team Modena Kart e lo sfidante Giuseppe Palomba su BirelART del team LG Motorsport, due volte vice campione italiano nel 2018 e 2019, il “terzo incomodo” si è subito rivelato il siciliano Angelo Lombardo, su Parolin-TM, che è andato ad aggiudicarsi la prima della due finali. Ad agevolare il successo di Lombardo in Gara-1 ha contribuito un incidente avvenuto proprio nel tentativo di sorpasso di Palomba su Cunati per il secondo posto. A rimetterci è stato Palomba, costretto al ritiro, ma anche Cunati ha avuto da recriminare per non aver avuto la possibilità di poter puntare alla vittoria, perdendo anche il secondo posto in quanto sfilato da un ottimo Davide De Marco (KR-Iame). A Cunati è rimasta la relativa soddisfazione del terzo posto. Gara-2 si è rivelata invece un’apoteosi per Palomba, scattato dall’ultima posizione e autore di una rimonta furiosa fino a superare anche l’ultimo antagonista rimasto prima del traguardo, ovvero ancora Cunati che questa volta era riuscito a portarsi in testa. Costretto al ritiro invece Lombardo per un incidente con Luigi Di Lorenzo, l’altro alfiere del Team Modena Kart. Nell’ultimo sorpasso di Palomba, Cunati ci ha rimesso qualche posizione, comunque recuperate fino al terzo posto, preceduto non solo da Palomba ma anche da Simone Alogna, su Intrepid-TM.

Nakamura e Przyrowski in auge nella Mini Internazionale
Spettacolari anche le due finali della MINI Internazionale Gruppo 3 di nuova omologazione CIK-FIA. Ad aggiudicarsi la prima finale è stato il giapponese Kean Nakamura Berta (Team Driver/KR-Iame), seguito dal polacco Maciej Gladysz (Parolin Racing Kart/Parolin-TM) e dall’americano Kai Sorensen (Parolin Racing Kart/Parolin-TM). In Gara-2 gli ultimi concitati giri hanno rivoluzionato le posizioni di testa, ad avere la meglio è stato Jan Przyrowski del team AV Racing su Parolin-TM, con una vittoria conquistata al termine di una serie di scambi di posizione. Al secondo posto si è piazzato Antonio Apicella (Team Driver/KR-Iame), al terzo l’ucraino Luka Fedorenko (Team Kidix/KR-Iame). Sorensen si è piazzato quarto, Nakamura 21mo e Gladysz 24mo dopo essere stati fin quasi all’ultimo in lizza per il podio.      

Dominio siciliano nella 60 Mini
Nella 60 Mini Nazionale sono stati i siciliani a mettersi maggiormente in evidenza, con Daniele Schillaci (Team Driver/Parolin-Tm) vincitore di Gara-1 davanti a Salvatore Sardo (Intrepid-TM) e Sebastiano Cultraro (Parolin-Tm). In Gara-2 si è imposto l’altro siciliano Angelo Bruno Blanco (Parolin-TM) su Filippo Sala (Team Driver/Parolin-TM) e sull’altra bravissima siciliana Aurora Mistretta (IPK-TM). In questa seconda finale Cultraro si è piazzato quarto, Sardo quinto davanti al giovanissimo Edoardo Mario Sulpizio (TK Kart/Croc-TM), mentre Schillaci è stato costretto al ritiro.

X30 Junior e Senior doppiette di Scognamiglio (Junior) e Comanducci (Senior)
La IAME X30 ha visto in tutte e due le categorie, Junior e Senior, la conquista di due clamorose doppiette, con Manuel Scognamiglio (Gamoto/Tony Kart-Iame) due volte vincitore nelle due finali della Junior e Cristian Comanducci (PKR/Tony Kart-Iame) dominatore della Senior. Molto belle e combattute comunque le gare di questa serie monomarca, destinata a crescere di partecipanti fino dal prossimo appuntamento di Sarno del 30 agosto e del successivo a Siena il 13 settembre. 

Nella prima delle due finali della X30 Junior, Manuel Scognamiglio (Gamoto/Tony Kart-Iame) si è rivelato vincente su Rocco Mazzola (PRK/Tony Kart-Iame) e sull’ucraino Oleksandr Bondarev (CKC Racing/Tony Kart-Iame), in rimonta di 9 posizioni fino al terzo posto sul podio. In gara-2 Scognamiglio è riuscito a recuperare bene dall’ottava posizione per la griglia invertita dei primi 8 posti, e a vincere nuovamente, con Bondarev secondo e Mazzola terzo. Nicholas Pujatti (Team Driver/KR-Iame) si è dovuto accontentare del quarto posto dopo aver condotto in testa nei primi giri.  

Nella X30 Senior ha dominato Cristian Comanducci (PKR/Tony Kart-Iame), nella prima finale davanti a Vittorio Maria Russo (Team Driver/KR-Iame) e a Marco Ravera (Zanchi Motorsport/Tony Kart-Iame). Quarto si è classificato Michael Barbaro Paparo (Zanchi Motorsport/Tony Kart-Iame), quinto Alessandro Lizio (T Motorsport/Tony Kart-Iame).  Nella seconda finale Comanducci, nonostante lo start dall’ottava posizione, è andato a vincere nuovamente con Paparo questa volta al secondo posto e Russo al terzo. Buon quarto posto per Lizio, davanti a Giuseppe Guirreri (Parolin-Iame), mentre Ravera ha concluso al sesto posto.           

Prossimo appuntamento sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno il 28-30 agosto per la seconda prova del Tricolore.

error: Content is protected !!