IL VECCHIO CHI È?

Da una parte i sostenitori della tecnologia (che la scuola diventi cosi, si chiama didattica a distanza, non solo in emergenza) dall’altra chi pensa che una scuola senza interazione, senza contatto, senza empatia, non possa esistere.

Io sono tra questi! Io vorrei tornare alla macchina da scrivere altro che computer…

Dicono che noi siamo i vecchi ma è sicuro che i vecchi siamo noi?

Intanto non si legge e non si scrive più e non si sa più neanche parlare, tanto c’è internet! La globalizzazione? Questi i risultati! Buona vita- e non è un eufemismo – amici miei!

Vi abbraccio – virtualmente si può fare – tutti!

Vi invito a leggere il mio articolo sul Messaggero di ieri!

ALBERTO FAVILLA

error: Content is protected !!