IL 21 AGOSTO DELL’ACCESA AMICHEVOLE DEL NAPOLI A CASERTA

CASERTANA-NAPOLI 0-2

Casertana: Caropreso, Lauri, Loseto (Perrelli 78’), L. D’Agostino (Asara 76’), Masato (Tendi 69’), Del Pasqua, Costantino (Galassi 55’), Massaro (Iazzetta 69’), Govetto (Paolettoni 46’), Moccia, Fazzi. All. Tobia
Napoli: Mattolini (Favaro 67’), Bruscolotti, La Palma (Pogliana 74’), Restelli (Casale 46’), Catellani (Ferrario 46’), Stanzione, Massa (Mocellin 46’), Juliano, Savoldi (Gabriellini 67’), Vinazzani, Chiarugi (Capone 46’). All. Di Marzio
Reti: Massa (Napoli) 24’, Savoldi (Napoli) 49’ 
Espulsi: Moccia (Casertana) e Juliano (Napoli) al 28’ per reciproche scorrettezze

21 agosto 1977: al “Pinto”, come gara amichevole in preparazione del campionato, è ospite il Napoli del tecnico Gianni Di Marzio che affronta i padroni di casa di Claudio Tobia. L’incontro si disputa su un terreno di gioco un po’ allentato per la pioggia caduta nelle ore antecedenti alla gara, ma neanche il maltempo tiene lontano ben diecimila spettatori che affollano gli spalti del “Comunale” di viale Medaglie d’Oro.
L’incontro si decide in favore della compagine azzurra grazie a due reti: la prima al 24’ di Massa. Savoldi imposta un’azione di contropiede attirando l’attenzione dell’intera retroguardia dei falchetti. Bravo, poi, l’attaccante a smistare la sfera per Massa sulla destra. L’ala supera anche Caropreso e poi deposita la sfera in fondo al sacco. Il raddoppio ad inizio ripresa: lo stesso Savoldi riprende una respinta su precedente conclusione di Mocellini. Con una finta mette a sedere Caropreso (EX DELLA VITERBESE) e poi sigla la rete a porta vuota.
Casertana-Napoli è caratterizzato da una doppia espulsione al 28’ del primo tempo, subito dopo il vantaggio della squadra ospite. Moccia, nel tentativo di recuperare un pallone a centrocampo, commette un fallo evidente e duro ai danni di Restelli con l’ex fiorentino che resta dolorante a terra. Juliano, il capitano del Napoli, si erge a difensore del compagno di squadra e scaglia con violenza “con movenze da pesista” il pallone verso Moccia che, colpito, resta a terra anche lui.
Sulle pagine de Il Mattino si legge “l’arbitro Esposito si è ricordato di essere provvisto di cartellini – fino a quel momento si era limitato a distribuire ammonizioni verbali seppure trascritte su taccuino – ed ha tirato fuori quello rosso e, tra sberleffi ed ingiurie, Juliano si è avviato verso gli spogliatoi. Una rapida segnalazione del guardalinee indicava al direttore di gara le malefatte di Moccia, ed anche al casertano veniva prescritta la prematura doccia perché placasse i bollenti spiriti”.
Espulsi: Moccia (Casertana) e Juliano (Napoli) al 28’ per reciproche scorrettezze

error: Content is protected !!