OGGI IN EDICOLA. L’INTERVISTA A MAURIZI SUL CORSPORT …

VITERBO – Agenore Maurizi e Cascia, la Viterbese e la nuova avventura. L’ex giocatore gialloblu di tanti anni fa è al lavoro in Umbria per cercare di portare in alto il progetto del presidente Romano che lui ha sposato, scegliendo di nuovo la città dei Papi, in un’altra veste.
– Che ricordi hai della Viterbo calcistica? Pensi che allenarci sia diverso dal giocarci?
 “Fu un anno particolare, veramente un’esperienza molto positiva per me, anche perchè a Viterbo ci ho fatto pure il sevizio militare. Disputammo una buonissima stagione e sono contento di esserci tornato come allenatore. Speriamo di raggiungere ottimi risultati”.
– Cosa ti aspetti di trovare e cosa credi che si aspetti la gente di adesso, rispetto a quella del calcio di quei “tempi andati”?
“Sai, la passione, a qualsiasi livello, è qualcosa di estremamente importante, che non ha tempo. Credo che sia un po’ come l’amore per un’altra persona, nei matrimoni, nella famiglia. Anche quello calcistico è così. E’ normale che adesso parliamo di una generazione diversa: sono passati la bellezza di quasi quarant’anni! La passione sarà intatta – anche se di tipo diverso – nella gente che verrà allo stadio a vederci, quando tutta questa situazione ce la saremo messa alle spalle, nella speranza di tornare presto alla normalità”.

 

continua
error: Content is protected !!