Palomba e Cunati si dividono i successi in KZ2 nel Campionato Italiano ACI Karting a Sarno

 

Doppietta del giapponese Nakamura nella Mini Internazionale, doppietta di Sardo nella 60 Mini Nazionale, vittorie di Scognamiglio e Malek nella IAME X30 Junior, di Carenini e Russo nella X30 Senior.

Sarno (Salerno), 30 agosto 2020. Spettacolo avvincente a Sarno per la seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting che ha visto in pista 160 piloti sfidarsi fino all’ultimo metro delle doppie finali di domenica 30 agosto nelle categorie KZ2, MINI Internazionale, 60 Mini Nazionale, IAME X30 Junior e X30 Senior. Il gran caldo non ha inciso sull’agonismo espresso nell’evento offerto sul Circuito Internazionale Napoli, e tutte le finali sono state di ottimo livello con un’ottima competitività in tutte le categorie.

In KZ2 si dividono le vittorie Palomba in Gara1 e Cunati in Gara2.
In KZ2 di una bella prova si è reso autore in Gara1 Giuseppe Palomba, su BirelART-TM con il Team LG Motorsport, dominatore incontrastato della prima finale dopo aver conquistato la testa della corsa fin dalla prima curva. Alle sue spalle si sono succeduti con vari scambi di posizione Davide De Marco su KR-Iame del Team Driver e Simone Cunati, su BirelART-TM con il Team Modena Kart. Nelle ultime battute di gara De Marco è stato costretto al ritiro, così il secondo posto è passato nelle mani di Cunati che ha conquistato il secondo gradino del podio confermandosi in testa alla classifica provvisoria del campionato dopo i due terzi posti della scorsa gara di Triscina. Un bel terzo posto è andato infine al siciliano Angelo Lombardo con VRT Motorsport su Parolin-TM, vincitore di gara1 a Triscina. In Gara2 è stato Cunati il grande protagonista della seconda finale, recuperando bene dalla settima posizione per la griglia invertita e andare a godersi la sua prima vittoria in questa stagione. Non è andata invece bene questa volta la rimonta a Palomba come gli era successo a Triscina in Gara2, dove da ultimo recuperò fino alla vittoria. A Sarno Palomba ha avuto più difficoltà a concludere i sorpassi e si è dovuto accontentare della quinta posizione. Al secondo posto ha concluso Danilo Albanese su KR-Iame del Team Driver, con il podio completato da Giuseppe Fusco su Tony Kart-Vortex. Quarto si è piazzato Lombardo. De Marco ha recuperato fino al sesto posto, davanti a Loris Spinelli su TK-TM del Team TK Tecnology che è tornato in karting dopo un’assenza di ben 6 anni.
Campionato: Cunati punti 98; 2. Palomba e Lombardo 78.

Nella MINI Internazionale doppietta per il giapponese Nakamura.
Nella MINI Gruppo3 Internazionale di nuova omologazione CIK-FIA, è stato il giapponese Kean Nakamura-Berta su KR-Iame del Team Driver a dominare la categoria fin dalle qualificazioni per imporsi poi in tutte e due le finali. In Gara1 Nakamura si è aggiudicato la finale in volata sul compagno di squadra Antonio Apicella e davanti a Jacolo Martinese su Parolin-TM del team CMT. Nella seconda finale Nakamura ha vinto di nuovo nonostante sia dovuto partire dall’ottava posizione per la griglia invertita, ancora inseguito da Apicella fin sul traguardo. Qui il terzo posto sul podio l’ha ottenuto l’ungherese Adam Hideg su KR-Iame del Team Kidix. Un altro protagonista si è confermato il polacco Jan Przyrowski su Parolin-TM del Team AV Racing, quarto in tutte e due le finali.  
Campionato: 1. Nakamura punti 106; 2. Przyrowski 80; 3. Apicella 79.

Sardo a segno con una doppietta nella 60 Mini Nazionale.
Anche nella 60 Mini Nazionale è arrivata un’altra doppietta, per opera di Salvatore Alfio Sardo su Intrepid-TM che nella prima finale ha vinto su Daniele Schillaci su Parolin-TM del Team Driver e Paolo Sacco su Parolin-TM del Team AV Racing. Nella seconda finale Sardo si è prodotto in una bella rimonta dall’ottava posizione per la griglia invertita ed è andato a vincere di nuovo questa volta su Ludovico Busso su Tony Kart-TM del Team Gamoto e su Simone Frasca su IPK-TM del Team Praga. Nella particolare classifica Under 10 anni, in gara1 ha vinto Paolo Sacco su Parolin-TM del Team AV Racing, mentre in Gara2 a imporsi nella Under 10 è stato Edoardo Mario Sulpizio (TK Kart/Croc-TM).
Campionato: 1. Sardo 108; 2. Schillaci 70; 3. Busso 47.

IAME X30 Junior per Scognamiglio e Malek.
Nella prima finale della IAME X30 Junior, dopo la doppietta ottenuta nella precedente gara di Triscina, è riuscito a tornare al successo il pilota napoletano Manuel Scognamiglio su Tony Kart-Iame del Team Gamoto, al termine di una gara alquanto combattuta terminata sul primo gradino del podio grazie alla penalizzazione inflitta a Flavio Olivieri su Tony Kart-Iame del Team Gamoto per la non corretta posizione dello spoiler anteriore dopo aver tagliato il traguardo in prima posizione. Lo slovacco Lukas Malek su Parolin-Iame del Team Zanchi Motorsport ha ereditato a sua volta il secondo posto, così come Vincenzo Scarpetta su Tony Kart-Iame del Team Newman Motorsport il terzo posto. Una gara entusiasmante è stata vissuta anche nella seconda finale, con grandi rimonte concluse solamente all’ultima curva prima del traguardo con Malek vincitore su Rocco Mazzola su Tony Kart-Iame del Team PRK e su Scognamiglio che sembrava già certo di portare a casa un altro successo. In questa seconda finale quarto ha concluso il brasiliano Miguel Costa su KR-Iame del Team Sauber e quinto il francese Guillaume Bouzar su Parolin-Iame di Parolin Racing Kart.
Campionato: 1. Scognamiglio punti 124; 2. Mazzola 90; 3. Bondarev 58.

A Carenini e Russo le due finali della X30 Senior.
Grande competitività anche nelle due finali della IAME X30 Senior. In Gara-1 ha prevalso Danny Carenini su Tony Kart-Iame del Team Autoeuropeo, resistendo agli attacchi del vincitore di Triscina, Cristian Comanducci su Tony Kart-Iame del Team PRK, che negli ultimi metri è andato a perdere anche la seconda posizione conquistata a sorpresa da Filippo Croccolino, compagno di squadra di Carenini, che ha saputo approfittare di una indecisione di Comanducci. Gara2 ha visto invece una incredibile cavalcata vittoriosa di Vittorio Maria Russo su KR-Iame del Team Driver, scattato dalla 16ma posizione di partenza ed autore di una rimonta risolta benissimo fino ad una clamorosa vittoria. La seconda posizione è andata a Samuele Di Filippo su Tony Kart-Iame del Team Autoeuropeo e la terza a Francesco Scognamiglio anche questi su Tony Kart-Iame. Fra i migliori anche Mattia Ingolfo su KR-Iame, quarto in ambedue le finali davanti a Edoardo Maccari su Tony Kart-Iame del Team M2 Racing.       
Campionato: 1. Comanducci punti 57; 2. Russo 50; 3. Carenini 48.

error: Content is protected !!