Tirreno-Adriatico. Van der Poel trionfa con un assolo

La fuga di giornata, partita dopo una cinquantina di chilometri, ha avuto per protagonisti Silvan Diller (AG2R La Mondiale), Mathieu Van Der Poel (Alpecin Fenix), Dries De Bondt (Alpecin Fenix), Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Matteo Fabbro (Bora Hansgrohe), Will Barta (CCC Team), Julien Vermote (Cofidis), Davide Ballerini (Deceunick), Ruben Guerreiro (EF), Sergio Samitier (Movistar), Victor Campenaerts (NTT Pro Cycling), Martijn Tusveld (Team Sunweb), Julien Bernard (Trek Segafredo) e Giovanni Visconti (Vini Zabù KTM). Fabbro ha resistito in salita prima e in pianura poi, ha cercato di difendersi come ha potuto ma sulla salita finale tutti hanno dato tutto: Van der Poel per la vittoria, gli altri attaccanti per un piazzamento, il gruppo per cercare di rubare secondi a Yates e Yates per difendersi – operazone riuscita – in vista della crono decisiva di domani.

  1. Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) 4h19’23”
  2. Ruben Guerreiro (EF) +04”
  3. Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe) +04”
  4. Wilco Kelderman (Sunweb) +09”
  5. Alex Aranburu Deba (Astana) +10”
  6. Simon Yates (Mitchelton-Scott) +10”
  7. Michael Woods (EF) +10”
  8. Geraint Thomas (Ineos) +10”
  9. Aleksandr Vlasov (Astana) +10”
  10. Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) +10”.
error: Content is protected !!