MONTEFIASCONE E LE DUE PREVISTE SCONFITTE CON NETTUNO

 

E pensare che la prima partita era iniziata benissimo; Andretta sul monte controllava bene i battitori tirrenici concedendo nei primi due innings solo una valida, tanto che all’inizio del terzo inning, per la prima volta nel campionato, il Nettuno era in svantaggio per 1 a 0. Ma appena prese le misure su Andretta (3RL, 7BV, 8BB,2K), gli avversari si scatenavano con 6 valide e, aiutati anche da 4 basi su ball, incameravano un big inning da 9 punti che indirizzava il risultato finale. Terzo inning a parte, la squadra falisca ha reagito bene, con un buon rilievo di Michele Carletti (4RL, 6BV, 2BB, 1K) e, complessivamente, una buona prova dei battitori, con 7 valide in 5 inning contro Andrea Pizziconi, uno dei migliori lanciatori della nazionale.

Nella seconda partita il Nettuno spingeva subito l’acceleratore, segnando 7 punti nel primo inning grazie a 5 valide, 2 errori difensivi e 3 basi su ball concesse dal partente Morese (3RL, 9BV, 5BB, 3 K). La situazione non cambia con i rilievi di Matteo Carletti (2RL, 5BV, 2BB, 2K), Lanzi (1,1RL, 5BV, 3BB, 1K) e, a chiudere, il sempre presente Tabarrini, che ha rapidamente eliminato gli ultimi due battitori.

Nonostante le sconfitte, non pochi sono stati gli aspetti positivi per la squadra falisca, in particolare il miglioramento in difesa e una maggiore continuità in battuta (16 valide contro lanciatori di assoluto valore), con Gentili in evidenza con 4 valide su 8 turni.

Una sintesi tecnica viene dal manager Licciardi: “Con il Nettuno abbiamo giocato le ultime partite in casa di questa stagione particolare. Sapevamo di incontrare un avversario di spessore assoluto, un line up che non ti dà respiro dal primo al nono battitore. Siamo riusciti a segnare per primi in gara 1, ma abbiamo concesso troppe basi su ball e non chiuso delle giocate difensive; con questo tipo di squadra non puoi permettertelo, perché hanno nelle mazze sempre il colpo pronto. Faccio i complimenti a Michele Carletti, che come rilievo ha tenuto a bada molto bene i nettunesi.

In attacco siamo stati poco incisivi e per affrontare certe squadre non si devono avere timori; certamente i ragazzi faranno tesoro di questo tipo di partite. Nella seconda partita i nettunesi hanno colpito duro il lanciatore partente Morese con ben 7 punti al primo attacco e mentalmente è difficile stare attaccati alla gara con uno svantaggio così largo. Penso che non sono certamente queste le partite che ora possiamo vincere, non dobbiamo perdere entusiasmo perché domenica prossima dobbiamo dimostrare a Lastra a Signa quello che realmente siamo e possiamo fare in questa stagione.”

Nell’altro incontro, doppia sconfitta del Grosseto a Paternò, la prima per manifesta e la seconda all’ultimo inning. La prossima settimana si giocherà la classica Grosseto – Nettuno, mentre il WiPlanet nella trasferta a Lastra a Signa punta ad ottenere finalmente la prima doppia vittoria del campionato, toscani permettendo.

SERIE A2 BASEBALL – GIRONE D -RISULTATI DEL 30 AGOSTO

Squadra di casa

Squadra ospite

1° incontro

2° incontro

Red Sox Paternò

Jolly Roger Grosseto

14

2

5

4

WiPlanet Montefiascone

Nettuno 1945

2

14

1

20

Rip. Lancers Lastra a Signa

 

 

 

 

 

 

 

CLASSIFICA SERIE A2 – GIRONE D al 30 agosto

 

 

Squadra

PG

PV

PP

%

 

 

Nettuno 1945

12

11

1

917

 

 

Red Sox Paternò

14

11

3

786

 

 

Jolly Roger Grosseto

14

6

8

429

 

 

WiPlanet Montefiascone

12

3

9

250

 

 

Lancers Lastra a Signa

12

1

11

083

 

                           

 

error: Content is protected !!