“LIVE”. VITERBESE-AVELLINO 0-1. GOL-BEFFA DI D’ANGELO AL 50′

D’ANGELO

Viterbese-Avellino 0-1 

Marcatori: 49′ st D’Angelo (A).

VITERBESE (3-5-2): Daga; Mbende, Bianchi, Baschirotto; Simonelli (17′ st Falbo); Bensaja, Salandria, E. Menghi, Urso (26′ st Sibilia); Bezziccheri, Rossi (36′ st M. Menghi). A disp.: Maraolo, Benvenuti, Ricci, Galardi, Zanon, Macrì, Menghi, Calì. All.: Maurizi.

AVELLINO (3-4-3): Forte; Rocchi, Miceli, L. Silvestri; Burgio (21′ Tito), De Francesco (40′ st Rizzo), D’Angelo, Ciancio (40′ st Adamo); Maniero (40′ st Bruzzo), Santaniello, Bernardotto (3′ st M. Silvestri). A disp.: Pane, Pizzella, Dossena, Nikolic, Mariconda. All. Braglia.

NOTE: Gara a porte chiuse.

ESPULSI: 42′ st M. Menghi (V) per comportamento non regolamentare.

AMMONITI: 15′ pt Burgio (A), 31′ pt Bensaja (V), 8′ st Rossi (V), 35′ st M. Silvestri (A), 39′ st Ciancio (A), 42′ st M. Menghi (V) e 46′ st Falbo (V) per gioco scorretto.

ARBITRO: Sig. Federico Fontani della sezione di Siena.

ASSISTENTI: Sigg. Mauro Dell’Olio della sezione di Molfetta, Davide Meocci della sezione di Siena e Leonardo Tesi della sezione di Lucca (quarto uomo)

LA VIGILIA

Era l’otto di marzo, quando la Viterbese giocò la sua ultima partita al Rocchi, a porte chiuse. La situazione non è cambiata e, sempre a porte chiuse, Bensaja e compagni ospitano stasera l’Avellino, dell’ex Totò Di Somma che vinsero lo scorso anno. Le quote delle scommesse privilegiano un pareggio, ma è un risultato, questo, che non accontenta – almeno in partenza – il team gialloblu, a cominciare dal presidente Marco Arturo Romano.
MAURIZI. “L’Avellino ha giocato solo dieci minuti nello scorsa gara – dice l’allenatore Agenore Maurizi – ma non si può mai sapere se questo rappresenti un vantaggio o uno svantaggio: solo a partita conclusa si capirà in che modo aveva inciso. Un mio principio saldo è di vivere sul presente senza crearsi aspettative: andiamo in campo per dare il miglio, senza pensare troppo a chi abbiamo di fronte e alle sovrastrutture mentali. Abbiamo un’ottima squadra, a prescindere dai contrattempi che abbiamo avuto, per cui possediamo la giusta autostima, la forza di credere in quello che facciamo. Sta a noi decidere se vogliamo essere attori principali o comparse”.
FORMAZIONE. Ci sarà anche Luca Falbo, l’esterno di sinistra arrivato dalla Lazio e pronto per essere gettato nella mischia da Maurizi. Eppoi Ciccio Salandria, pedina importante per lo scacchiere del nuovo allenatore gialloblu e che ha dovuto, invece, saltare l’esordio di Terni. Tounkara è squalificato e per la sua sostituzione sono in ballottaggio i due giovani, Menghi e Calì, con quest’ultimo eventualmente chiamato a acquisire maggior peso nella considerazione della dirigenza nel prosieguo della stagione.
MERCATO. Mancano ancora un paio di “colpetti” al mercato gialloblu, che sembra sul punto di assicurarsi un centrocampista e un attaccante esperto della categoria, probabilmente per avere maggiori garanzie nel momento – esattamente come stasera – in cui dovesse mancare una delle due punte titolari, Rossi o Tounkara.
A centrocampo si aspetta ancora il ritorno di De Falco e Palermo, che però non sembra ancora a breve scadenza, per cui la necessità di inserire in mediana un elemento di esperienza potrebbe essere una opzione non secondaria. Uno con le caratteristiche da intermedio di contenimento e inserimento, come piace a Maurizi. Insomma, la filosofia della società – quella di puntare ai giovani – non cambia, ma si vuole anche farli maturare con calma, con altri compagni di squadre più esperti, che possano consigliargli e tramettere loro quel pizzico di mestiere così importante in questa categoria.

sportibo

OGNI LUNEDI’, A PARTIRE DAL 29 SETTEMBRE, IL RIASSUNTO DELLA DOMENICA E NON SOLO …

COSI’ DOMENICA SCORSA …

TERNANA – VITERBESE 0-0

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli 6; Russo 5.5 (18’st Proietti), Suagher 6, Diakite’ 6+, Laverone 6; Paghera 5.5 (1’st Kontek 6), Defendi 6; Torromino 5 (44’st Peralta), Falletti 6 (18’st Marilungo), Furlan 5.5 (28’st Onesti); Vantaggiato 5.5. A disp.: Marinaro, Vitali, Mammarella, Argento, Niosi, Bergamelli. All. Lucarelli (squalificato) in panchina Vanigli 6-

VITERBESE (3-5-2): Daga 6+; Mbende 6.5, Markic 6.5, Baschirotto 6.5; Simonelli 6.5 (34′ st Menghi E. 6), Bezziccheri 6, Bensaja 6+, Sibilia 6+, Urso 7- (26’st Bianchi); Rossi 7- (31’st Calì 6), Tounkara sv. A disp.: Maraolo, Ricci, Galardi, Zanon, Magrì, Menghi M., Benvenuti. All. Maurizi 6+

ARBITRO: Di Graci di Como (Fine-Piedipalumbo) 4° uomo Cudini di Fermo

Espulso: 21′ pt Tounkara (V) per doppia ammonizione

Ammoniti: Russo, Diakite’, Laverone, Kontek, Suagher (T), Tounkara, Simonelli, Bezziccheri, Calì (V)

Angoli: 2 a 3

COSI’ L’ULTIMA VOLTA TRA VITERBESE E AVELLINO …

VITERBESE C. 0

AVELLINO 1

VITERBESE CASTRENSE (3-5-2): Vitali 6; Markic 5 (1’ st Urso 5.5) Atanasov 6 Baschirotto 6; De Giorgi 6 Bezziccheri 5.5 (12’ st Bensaja 6) De Falco 5.5 (12’ st Sibilia 5.5) Errico 6.5 Antezza 5.5 (1’ st Svidercovschi 5.5) Pacilli 5.5 (31’ st Molinaro sv) Volpe 6.5. A disp.: Pini, Scalera, Milillo, Corinti, Ricci, Bianchi, Culina. All. Calabro 5.5. 

AVELLINO (4-4-2): Tonti 6; Zullo sv (28’ pt Rossetti 6) Morero 7 Laezza 6 (34’ pt Njie 7) Illanes 6.5; Micovschi 7 De Marco 6 Di Paolantonio 6 Parisi 6.5; Alfageme sv (28’ pt Karic 5.5 20’ st Silvestri 6) Charpentier 6.5 (20’ st Albadoro 6). A disp.: Abibi, Acampora, Petrucci. All. Capuano 7.

ARBITRO: Colombo di Como 5.5.

Guardalinee: Donato e Tinelli.

MARCATORI: 3’ pt Micovschi (A).

AMMONITI: Illanes, Parisi, Charpentier, Tonti, Micovschi (A), Atanasov (VC).

NOTE: Angoli 5-2 per la Viterbese. Spettatori 1200 circa, con più di 150 tifosi ospiti. Recuperi pt 4’ st 7’.

VITERBO – Ancora una sconfitta per la Viterbese, che cede per la seconda volta consecutiva davanti al proprio pubblico, non riuscendo a riequilibrare le sorti di una gara messasi in salita fin dall’inizio, con il gol dell’ottimo Micovschi, che ha portato in vantaggio gli Irpini di Capuano.

A fronte di un finale di gara in cui la Viterbese ha cercato di strappare un pareggio ai biancoverdi’ stata davvero poca cosa il primo tempo gialloblu, nonostante un tentativo di vivacizzazione con Errico, confermato da Calabro come interno (per poi spostarlo sull’out destro nella ripresa – ndr), che nel finale di tempo è andato anche a fare l’attaccante aggiunto a sinistra, così come a destra lo ha fatto Pacilli. Ritmo lento e mancanza di continuità, oltre al solito errore della difesa, risultato determinante, perché ha portato al gol di Micovschi, il quale (3’) ha intercettato un passaggio sbagliato del pacchetto arretrato gialloblu, è avanzato e ha fatto partire un tiro secco su cui nulla ha potuto fare Vital. Nella circostanza non ha sbagliato solo il passaggio Baschirotto, ma l’intera difesa: Atanasov a non cercare di intervenire e Markic, che si è girato al momento del tiro.

A Capuano è andata anche la sfida delle panchine: ha cambiato già nel primo tempo due uomini per modificare l’assetto tattico, ha incitato una squadra che ha corso di più e non ha mollato mai, neanche quando – di fatto – è rimasta in dieci uomini, visto che Montero zoppicava vistosamente, ma l’Avellino aveva già usufruito di tutti i cambi a disposizione.

error: Content is protected !!