OGGI IN EDICOLA …

VITERBO – Un lunedì movimentatissimo, lontano parente di quelli tradizionali, di totale riposo. Un inizio settimana, infatti, che ha coinciso con la chiusura del mercato e con l’antivigilia del turno del mercoledì, il primo di questo campionato, con la Viterbese che giocherà sul rettangolo della Turris.
Dalla stanza dei bottoni di Via della Palazzina si è lavorato senza sosta per arrivare agli obiettivi prefissati, a favore di una rosa improvvisamente scopertasi troppo corta, per via della lunga assenza dei giocatori colpiti dal Covid, per l’infortunio di Cerroni e quello più recente di Markic, che starà fermo per circa un mese.
E allora ecco che la Viterbese vira su Pierluigi Cappelluzzo, prelevando il ventiseienne centravanti dal Verona, società di apparenza, Il ragazzo di Montepulciano è reduce da una stagione alla Pistoiese poco fortunata e ha tanta voglia di rifarsi, magari di rinverdire momenti più felici, come quelli dell’esordio in serie B con il Siena (a diciotto anni – ndr) eppoi delle altre esperienze tra i Cadetti, con Pescara e Verona.
La lunghissima giornata di mercato ha visto, inoltre, continui contatti del presidente Romano e dei suoi più stretti collaboratori con la dirigenza del Frosinone e Emmanuel Besea, il giocatore che in estate era stato inseguito a lungo. Poi la trattativa si era arenata per riaccendersi improvvisamente nelle ultime ore, con un forcing strettissimo, che ha portato all’accordo di ieri pomeriggio: trasferimento a titolo definitivo e un incontrista nel centrocampo della Viterbese che farà sicuramente comodo.

(L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORSPORT DI OGGI …)
 

error: Content is protected !!