Perché Amazon investe nel calcio…

Amazon si appresta a chiudere il 2020 con ricavi stimati in 316 miliardi di euro, in crescita di oltre il 30% sul 2019. L’investimento di 80 milioni di euro a stagione per l’acquisto dei diritti Tv della Champions League in Italia (17 gare e la Supercoppa europea) appare dunque irrisorio considerando il business del colosso USA.

Ma così non è. Come ricorda ItaliaOggi, Amazon ha già avuto esperienza con i diritti del calcio all’estero. Nel Regno Unito ha comprato per 105 milioni di euro l’esclusiva streaming di 20 partite di Premier League, quelle del boxing day (26 dicembre).

Le gare sono offerte agli abbonati a Prime (servizio che in UK costa 79 sterline all’anno, pari a 87,4 euro) nel periodo delle feste, quello in cui tutti sono più operativi nell’acquisto di regali. Sempre nel Regno Unito, i clienti Prime possono anche vedere gli Us Open di tennis, i Master 1000, i tornei Atp 500 e tutto il circuito Wta femminile.

error: Content is protected !!