ORE 15: C’E’ JUVE STABIA-VITERBESE …

Attese e speranze per la prima volta di Taurino sulla panchina della Viterbese. Il tecnico salentino e la squadra gialloblù, insieme alla società di via della Palazzina, puntano molto su questo cambio in corsa, per cercare di raddrizzare una classifica fino a questo momento insufficiente, per ridare autostima ed entusiasmo al progetto del presidente Romano.
E’ il sabato della Viterbese, dunque, il sabato di Taurino, che scende insieme ai suoi nuovi giocatori sul campo di Castellammare di Stabia. L’imperativo categorico è quello di evitare un’altra battuta d’arresto, trovare gli stimoli e le idee per poi proseguire, nei prossimi giorni a Viterbo, in una sorta di mutazione di una parte del modulo e di qualche uomo, per dare un volto nuovo alla Viterbese e – possibilmente – un gioco che risulti piacevole è redditizio.

Sarà interessante vedere chi piazzerà Taurino al fianco di De Falco, a supportare il ragazzo di Ancona nel ruolo di regista. In attesa dei recuperi dei vari Salandria, Bensaja e Sibilia, sicuramente toccherà ai giovani cercare di sostenere il confronto con la Juve Stabia, in quella zona del campo.
“Sicuramente per caratteristiche intrinseche dei giocatori – conclude Taurino, spaziando anche in interessanti disamine tattiche – la squadra ha bisogno di stare un po’ sotto palla per ripartire. Le due punte, infatti, sono più propense alla profondità, però non posso solo io venire incontro a loro, ma anche loro alla squadra, quindi dovranno cercare di legare il gioco per evitare di vedere sempre la palla alta”.

error: Content is protected !!