L’Italia affronterà la Macedonia nella prima sfida della seconda finestra di qualificazione a Euro 2022. Uno dei gironi dell’Europeo si giocherà a Milano e, per questo motivo, gli azzurri sono già certi del pass per la rassegna continentale. C’è però da onorare l’impegno delle qualificazioni: capolista imbattuta del Girone B, con due vittorie in altrettante partite, quelle di febbraio a Napoli contro la Russia e a Tallinn contro l’Estonia, l’Italia si sta facendo onore.
    Il primo avversario nella ‘bolla’ estone è la Macedonia fanalino di coda del raggruppamento, con due sconfitte consecutive contro Estonia (in casa, 72-81) e Russia (a Perm, 77-67). “Vogliamo ricominciare da dove abbiamo interrotto – spiega Sacchetti – dunque, dalla bella atmosfera di febbraio, ma anche dalle vittorie, perché nel percorso di crescita di questa squadra giovane vincere aiuta. La Macedonia è già a un bivio e dovrà vincere a tutti i costi per tenere vive le speranze di qualificazione. Ci aspetta un match duro”.
    Esordio assoluto per cinque: Davide Alviti, Tommaso Baldasso, Davide Moretti, Alessandro Pajola e Andrea Pecchia. Seconda apparizione per Raphael Gaspardo. Alla terza presenza in Nazionale A, Marco Spissu e Nicola Akele. La somma complessiva delle presenze di tutti i componenti del ‘roster’ azzurro è di 130 (67 il solo Della Valle): 45 in meno di capitan Gigi Datome (175), che oggi compie 33 anni.
    Rispetto a febbraio, la Macedonia non schiererà Shane Whittington, ma ci sarà Jacob Wiley, centro, classe 1994 compagno di squadra per qualche settimana di Amedeo Della Valle a Gran Canaria. Intorno a lui ruoteranno i gemelli Stojanovski: Damjan e il più temibile Vojdan. Lunedì l’ultimo impegno contro la Russia (alle 15 in Italia) che domani sfiderà i padroni di casa dell’Estonia. (ANSA).
   

error: Content is protected !!