CDS

VITERBO – Una Viterbese – in piena crisi di risultati e di gioco – che vola lontano e “atterra” sul campo di Palermo, giocando anche il pronostico che la vorrebbe perdente.

“In effetti è una situazione che ci vede sulla carta battuti – dice l’allenatore gialloblu Taurino – perché il Palermo è tra le favorite alla vittoria, possiede giocatori forti. E’ nelle difficoltà, però, che voglio vedere l’esaltazione di un gruppo che va a battagliare. A Palermo il risultato ce lo dobbiamo cercare, perché la fortuna non cade dal cielo. La vera nuova risorsa deve essere quella mentale: il calarsi in un campionato pragmatico e realistico. Dobbiamo lottare con le unghie e con i denti per salvare una categoria importante. La squadra deve, quindi, calarsi nella parte, con la sofferenza che, in questo momento, ci deve esaltare: voglio vedere una squadra con la esse maiuscola”.
FORMAZIONE. Ormai appurato come Taurino non intenda cambiare modulo, ci si potrebbe quantomeno attendere alcune piccole modifiche. In questi pochi giorni a disposizione, ad esempio, ha provato anche il tridente, messo in campo pure nel finale della gara con il Foggia, nello spezzone meglio giocato dai Gialloblu, con l’ingresso in campo di Simonelli. Però c’è anche Bezziccheri che torna dal turno di squalifica ed è nota la stima che Taurino ripone nel ragazzo di Cerveteri.


 

CDS
error: Content is protected !!