SFOGO DEL NOTO INFETTIVOLOGO, UNA FERMA E COMPRENSIBILE PRESA DI POSIZIONE …

“Io non ho voglia di prendermela con gli italiani, però quello che trovo più grande in assoluto è che non si sia ancora capito come questa cosa sia maledettamente subdola.

Sono anche amareggiato e stanco di dover consolare l’inconsolabile, cioè quelle persone che sanno di aver portato l’infezione a casa a genitori o nonni i quali magari sono andati all’altro mondo”.

error: Content is protected !!