Dopo il punto di Palermo, che è prezioso, mache  lo sarà davvero solo se seguito da una prestazione simile in quel di Potenza, dopodomani. Non ci voleva molto – per la verità – per cancellare quella brutta Viterbese di quasi tutte le domeniche precedenti. E’ bastato accantonare quel modulo tattico che aveva prodotto soltanto risultati nefasti, infoltire la difesa e correre di più in campo, per creare una Viterbese diversa. Dall’assistere a quelle carenze dinamiche in campo al vedere più di un ragazzo con tanta voglia di lottare, basandosi sulla corsa, sul contrastare gli avversari, è stata davvero una piacevole nota positiva. Urso e Simonelli – proprio quegli uomini e quelle modifiche che avevamo auspicato fin dall’avvento di Taurino sulla panchina gialloblu – hanno dato la risposta giusta, coprendo sulle corsie laterali, addensando la mediana e tornando indietro a dare una mano alla difesa. Ora bisogna continuare a lavorare su queste modifiche rigeneranti, perchè solo così Potenza potrà avere il significato che tutti sperano.

error: Content is protected !!