Viterbese-Catania sarà anche una sfida tra Taurino e Raffaele, due uomini del sud, due titolari di panchine che stanno cercando di migliorare le rispettive posizioni di classifiche. Raffaele si presenta al Rocchi per la prima volta su una panchina diversa da quella del Potenza, sulla quale subì solo una sconfitta, ad opera dell’allora collega gialloblu Sottili. Il tecnico di Barcellona Pozzo di Gotto, nel febbraio scorso – ultimo confronto tra la Viterbese e la squadra di Raffaele – riuscì ad essere corsaro in terra di Tuscia. E Taurino sarebbe ben felice di iniziare le sfide dirette con il suo collega più esperto nella categoria con un risultato positivo a proprio favore.
Un risultato di cui la Viterbese ha bisogno, per dare continuità a quanto fatto nelle due trasferte della lunga settimana che va a chiudersi dopodomani. Deve convincere, oltre che far punti: solo in questo caso si potrebbe dire di aver aperto un nuovo ciclo. Catania, poi Casertana e Francavilla (quest’ultima gara avrà inizio alle ore 15, dopo la variazione della Lega pro di ieri – ndr) saranno le tappe di questo mese di dicembre che rimane, poi la vacanza. Anche i Gialloblu, come il resto della serie C, infatti, sarà in vacanza per otto giorni, dal 24 dicembre, in un periodo fissato sindacalmente in cui sarà vietata qualsiasi tipo di attività, anche gli allenamenti.

error: Content is protected !!