ROMANO: “NON ERA UNA DECISIONE CHE POTEVAMO PRENDERE NOI!”

“La U.S. Viterbese 1908, nell’apprendere con dispiacere la positività al Covid-19 di altri tesserati della Casertana ai quali vanno i migliori auguri per una pronta guarigione, vuole ribadire la propria condotta, totalmente volta al rispetto delle regole e dei protocolli vigenti. Dalla ragione siamo passati al torto dal punto di vista mediatico – le parole del Presidente Marco Arturo Romano – La Casertana ha gridato allo scandalo in quanto noi non avremmo dovuto giocare la partita. Ma non è una situazione che dipende dalla Viterbese. Cosa avremmo dovuto fare? Non giocare e perdere a tavolino? Mi sembra una cosa assurda. A fine partita siamo stati minacciati e offesi ma noi continuiamo ad avere una gogna mediatica, per quale motivo?

Contro la Vibonese noi ci siamo trovati in una situazione simile, decimati a causa del Covid-19. Abbiamo giocato nonostante le nostre richieste di rinviare la partita. Oggi perché si grida allo scandalo? Che differenza c’è?” La U.S. Viterbese 1908 comunica, infine, che a seguito delle ingiurie subite dall’Ing. Marco Arturo Romano, è stato incaricato il legale del club affinché venga predisposta la documentazione necessaria da inviare agli organi predisposti al fine di procedere nei confronti del Sig. Guidi.”

error: Content is protected !!