Nel primo semestre del 2020 – a livello nazionale – hanno chiuso 1.410 edicole, che salgono a 2.027 se si includono anche i punti non esclusivi, e la a previsione è di perderne un altro migliaio entro l’anno. E’ quanto emerge da uno studio del Sindacato Giornalisti Veneto, che fornisce un quadro approfondito della situazione legata alla diffusione della carta stampata. Si è assistito, in media, a un calo del 30%, con punte del 70%.

Si è mantenuta la drastica riduzione della vendita delle copie dei quotidiani (al giorno oggi sono un milione e 200mila contro i quasi 8 milioni di 15 anni fa) con una dinamica dei prezzi che risulta la più stagnante nel contesto europeo.  

error: Content is protected !!