AMARCORD. VITERBESE-PORTOGRUARO A FIUGGI: FIMIANI IL MIGLIORE, MA NON PUO’ EVITARE LA SCONFITTA

2007-08

SERIE C2/B VITERBESE-PORTOGRUARO 0-2

VITERBESE (4-1-4-1): Fimiani 7; Armento 5,5  Calandrelli 6 Borghese 5,5 Martin 5; Lolli 6,5; Langiotti 5 (1’ st Agodirin 5) Di Gennaro 5 Caputi 5,5 (20’ st Li Bassi sv) Foderaro 5; Piemontese 5,5 (29’ st Criniti sv). A disp.: Favaretto, D’Andrea, Giovannetti, Lustrissimi, All.: Rambaudi.

PORTOGRUARO (4-2-3-1): Marcon 6; Locatelli 6,5 Gar­giulo 6 Madaschi 7 Federici 6; Cuffa 6,5 Giardina 6 (42’ st Semenzato sv); Deinite 6,5 (22’ st Levacovich 6,5) Cunico 7 Mortelliti 6,5 (30’ st Favret sv); Abate 7. .A disp: De Mattia, Montero, Scozzarella, Ibekwe.  All. Domenicali.

ARBITRO: Lupo di Matera

Assistenti: Dioletta e Olivieri

ESPULSI: Armento (V) al 18’ st per doppia ammonizione

MARCATORI:  43’ pt e 38’ st Abate (P),   

AMMONITI: Borghese (V), Locatelli (P), Cuffa (P), Armento (V), Semenzato (P)

NOTE: La gara si è giocata a Fiuggi, a porte chiuse, per l’indisponibilità dello stadio “Rocchi” di Viterbo. Angoli 1-6. Recuperi: pt 1’ st 5’.  

FIUGGI – Ancora una volta la legge dell’ex non fa sconti e punisce la Viterbese nell’esilio forzato di Fiuggi. Giovanni Abate, 26enne attaccante, infatti, ha punito quella che fu la sua ex squadra e con la sua doppietta ha permesso al Portogruaro di superare una Viterbese che, almeno nel primo tempo, era sembrava meno arrendevole di altre volte, meglio disposta in campo, anche grazie all’accorgimento di Rambaudi, che aveva piazzato il più grintoso di tutti, Lolli, davanti alla difesa.

E questa mossa era riuscita a dare i suoi frutti fino allo scadere del primo tempo, quando Abate ha rotto gli equilibri e la gara è cambiata, anche perché nella ripresa la Viterbese è rimasta in dieci uomini per l’espulsione di Armento, gli inserimenti della panchina gialloblu hanno cambiato poco e niente e Cunico ha aumentato il libello delle proprie giocate e fatto girare meglio la sua squadra.

La Viterbese è tornata a creare poco in avanti, mentre dalla parte opposta il portiere Fimiani ha dovuto far ricorso alla propria bravura per evitare un passivo peggiore ad un undici che contava qualche assenza importante, ma non tale da giustificare la sconfitta, anche perché il divario in campo tra le due formazioni è apparso subito evidente.

E’ stata la giornata buona di Abate, dunque, il quale nel primo tempo ci aveva provato già quattro volte (un colpo di testa praticamente già dentro la porta era stato sventato da Fimiani) prima di mettere a segno il gol dell’1-0.

Il numero nove ospite è entrato in area ed ha superato Fimiani in uscita a conclusione di un’azione fermata a centrocampo con Lolli stoppato, probabilmente con un intervento falloso.

La conclusione di Abate di potenza, nonostante la posizione ravvicinata, ed il vantaggio ospite convincevano Rambaudi ad inserire Agodirin al posto di Langiotti e a ripristinare il tridente offensivo, ma il Portogruaro ha aperto maggiormente il suo fronte d’attacco creando altre occasioni da gol, compresa quella del secondo gol, con un assist dalle destra del nuovo entrato Levacovich, su cui si è avventato il solito Abate ed ha messo dentro.

Claudio Di Marco

error: Content is protected !!