Interrogazione di un senatore casertano sulla gestione del caso …

Il Senatore del ‘Movimento 5 stelle’, Agostino Santillo, ha presentato un’interrogazione ai Ministri delle Politiche giovanili e dello Sport, Vincenzo Spadafora, e della Salute, Roberto Speranza, per fare chiarezza sulla tutela della salute dei calciatori del mondo sportivo, uniti allo staff e ad ogni singola società di calcio.

La richiesta del Senatore è avvenuta dopo la vicenda, definita dallo stesso ‘intollerabile’, di Casertana-Viterbese (i rossoblù costretti a scendere in 9 sul terreno di gioco tra cui 2 risultati positivi il mattino seguente per disputare la gara contro la Viterbese).

Inoltre, come Santillo ha dichiarato, è importante anche garantire la validità del Campionato e quanto accaduto a Caserta rischia seriamente di comprometterlo.

Il diritto alla salute ha prevalenza su tutto, questo dice la nostra Costituzione. Se si è deciso di andare avanti con il Campionato di calcio in mezzo ad una pandemia, i regolamenti e le misure dovrebbero garantire sempre e comunque la salute dei calciatori e dei dipendenti delle società di calcio. Questo principio sembra proprio essere venuto meno quando la Casertana F.C., in virtù di quanto stabilito dai regolamenti, è dovuta scendere in campo contro la Viterbese con soli 9 giocatori, di cui tre con la febbre, perchè altri 15 giocatori erano positivi al Covid-19. Esaurito l’unico “slot” (bonus concesso ad ogni società per poter rinviare una gara) disponibile in tutta la stagione, col rinvio della precedente partita con Bisceglie visto il numero di positivi, la scelta obbligata per non perdere a tavolino era giocare. Alla squadra non è nemmeno stato consentito di posticipare l’orario d’inizio della gara in attesa di conoscere l’esito dei tamponi, una rigidità che ritengo davvero intollerabile nel contesto attuale e che ha avuto come risultato l’aver fatto giocare due calciatori positivi al Covid, con quello che ciò comporta.

È sempre più evidente che quando sono stati elaborati i regolamenti in vigore non si è tenuto conto di tante situazioni che potevano venirsi a creare e che oggi, con i dati alla mano, e con un campionato ancora lungo, vanno risolte con urgenza.

Questo mi ha spinto a presentare un’interrogazione ai Ministri delle Politiche giovanili e dello Sport – Vincenzo Spadafora – e della Salute – Roberto Speranza, per conoscere quali iniziative intendano adottare a tutela della salute dei calciatori e dello staff delle società di calcio, ma anche per garantire la validità del Campionato di calcio stesso, così come se intendono adottare qualche iniziativa per verificare eventuali comportamenti che abbiano pregiudicato il principio della sportività nel corso dell’evento calcistico di Lega Pro Casertana – Viterbese”.

error: Content is protected !!