Dopo le coppe europee dei club, nel rugby si ferma, a causa del Covid, anche buona parte del Sei Nazioni. Infatti il Comitato organizzatore ha annunciato che i Tornei 2021 delle donne e delle nazionali maschili under 20 “non avranno luogo nell’abituale finestra di Febbraio e Marzo”.

Viene anche precisato che “il torneo femminile verrà programmato in una finestra alternativa in primavera o nella prima parte dell’estate. Tutti i dettagli saranno annunciati entro la fine di gennaio”.
    In una nota viene anche precisato che il Comitato “continua a monitorare attentamente la situazione e conferma che rimane invariata la pianificazione per la disputa del Sei Nazioni maschile. ‘Six Nations’ è in costante dialogo con tutte le autorità governative e sta rafforzando i propri protocolli Covid-19”.
    Ma va anche ricordato che ieri il Governo francese ha chiesto precise garanzie di tipo sanitario alle autorità locali prima di autorizzare il XV dei Coqs ad andare in Irlanda, per il match del 14 febbraio, e in Inghilterra, per la sfida del 3 marzo. La Francia esordirà nel torneo sabato 6 febbraio a Roma contro l’Italia. (ANSA).

error: Content is protected !!