Su 60 milioni di italiani, le stime ufficiali parlano di 200.000 cittadini che hanno redatto le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento. Ciò significa che il diritto a scegliere è riservato a un’élite di persone particolarmente sensibili al tema e in grado di cercare da sé le informazioni.

Il Governo, che per legge avrebbe dovuto organizzare una campagna informativa, non ha fatto alcunché.

E’ ora di dire basta e di conquistare insieme quel diritto alla conoscenza che lo Stato ci nega.

Nei giorni passati è partita la campagna affissioni sulle reti di trasporto pubblico e sulle edicole di alcune tra le principali città italiane. Vorremmo arrivare in tutta Italia!

Per contribuire a raggiungere molte più persone con i manifesti e in Rete (sono oltre 70.000 i testamenti biologici scaricati dal sito dell’associazione!) e rafforzare la campagna per il diritto a essere liberi fino alla fine, si può effettuare una donazione.

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 

 
 
error: Content is protected !!