ERA LUGLIO 2017

E’ stata una “tappa” ad alta connotazione tecnica, quelli di Terni. Ciò è dipeso dalla folta presenza di giornalisti, i quali hanno volentieri interagito, fatto domande, chiesto opinioni, sviscerato curiosità. L’appuntamento con il “talk” legato al libro di Claudio Di Marco, “Quando i calciatori avevano i baffi”, nonostante il caldo torrido, ha rappresentato un interessante momento, presso la Fetrinelli Point, che si è resa disponibile in questa occasione, così come la tv locale e altri corrispondenti di giornali, cartacei e non.

Diversi interventi sono stati appannaggio di Alberto Favilla, allenatore ternano, che fece anche parte del novero dei tre che condussero la Viterbese alla vittoria del campionato di serie D nel ’95, proprio dopo un testa a testa con la squadra rossoverde.

Anche se – in panchina – a completare l’impresa fu, invece, Carmelo Bagnato (che esplose come calciatore rampante nella Ternana del ’75), il quale ha voluto portare il suo saluto, telefonando durante l’appuntamento di venerdì pomeriggio dalla sua Calabria, rinnovando la nostalgia per tempi bellissimi, per lui e per la Viterbese. Di quella squadra facevano parte dei Ternani, “purosangue” o acquisiti, come Papa, Ghezzi, Cozzella.

Immancabile anche un “tuffo nel futuro”, parlando dell’ex gialloblu – Sandro Pochesci – alla guida dell’attuale Ternana o di Fabio Liverani che l’ha salvata solo un mese fa.

Così come, di rito, si è tornati indietro nel tempo, con le storie dei due Ternani che vinsero il campionato a Viterbo, Franco Fabri e Alberto Poggi.

 

error: Content is protected !!