(DALL’UFFICIO STAMPA DEL TRESTINA)

La partita è stata in forse fino alle 15,15 per le precarie condizioni del terreno di gioco quando, dopo tre sopraluoghi, il Direttore di gara ha deciso per il si e così le squadre, anche se in ritardo, sono scese in campo.
Oggi prima di tutto diciamo che abbiamo rivisto il Trestina che ci piace, una squadra che gioca, lotta su tutti i palloni e non si arrende mai.
I ragazzi di Mr. Bonura partono bene e dopo pochi minuti si procura una bella occasione, ma la conclusione di Sylla finisce di poco a lato.
Nel ribaltamento di fronte i locali passano in vantaggio con Ferrara grazie a un’incomprensione tra i difensori e il portiere Migni.
Immediata la reazione del Trestina che sull’asse Gramaccia-Sylla-Essoussi realizza la rete del momentaneo pareggio con un’azione da manuale, goal che serve al bomber bianconero per festeggiare il suo secondogenito venuto alla luce proprio ieri.
Passano solo due minuti e Khribech lanciato a rete viene messo giù. Calcio di rigore sacrosanto che lo stesso fantasista bianconero trasforma per in due a uno.
La reazione dei rossoblù è ben controllata dalla retroguardia bianconera e a metà del secondo tempo una discesa di Della Spoletina confeziona un assist per Essoussi che in spaccata deposita la palla in rete per il tre a uno che sarà poi anche il risultato finale con i locali che provano a reagire ma non riescono ad impegnare più di tanto i bianconeri che, con questo risultato, proseguono la striscia positiva con tre vittorie ed un pari nelle ultime quattro gare.
Non cìè però neanche il tempo di festeggiare più di tanto che già sabato in anticipo (manca solo l’ok degli avversari) dovremo affrontare al casini i laziali dell’Ostia Mare Lido e a seguire mercoledì trasferta a Città di Castello contro il Tiferno Lerchi.
 
error: Content is protected !!