Alcune valutazioni doverose. L’Avellino vale più del Catanzaro, la Viterbese non è un terzo dei Campani così come non era il doppio del Teramo, Daga molto meglio nelle uscite, se D’Angelo supera di testa Mbende, ben vengano giovani centrocampisti di gamba come Adopo e Ammari.

Tornando al pomeriggio dal secondo tempo buio. re reti nella ripresa lanciano i Biancoverdi che al Partenio – stendono la Viterbese – non male nel primo tempo – e rincorrono il Bari, di cui, in questo momento, non sembrano avere nulla di meno.

RIPERCORRIAMOLO MINUTO PER MINUTO

Partita che non decolla nelle prime battute. Avellino e Viterbese si studiano.

Arriva al 6′ la prima chance per i lupi. Angolo di Tito, batti e ribatti, sfera a Illanes che calcia alto da buona posizione.

Primo giallo del match. Bordin di Bassano ammonisce Miceli.

Baschirotto nelle fila laziali sembra quello maggiormente intraprendente. Il numero sei punta spesso Illanes sulla corsia di destra.

Al 18′ contropiede sprecato dal duo Maniero-D’Angelo.

Un minuto dopo Tito mette in mezzo un pallone invitante dove si avventa Carriero che commette fallo in attacco su Markic. C’è da dire che la panchina dei lupi si è alzata in piedi reclamando timidamente un calcio di rigore non assegnato da Bordin.

Al 22′ occasionissima per la Viterbese con Murilo. Lancio di Daga, Miceli ha un attimo di titubanza, si avventa l’ex punta del Livorno che incrocia il destro. Conclusione che lambisce il palo alla destra di Forte proteso in tuffo.

Secondo giallo del match sempre per i lupi. Carriero si becca il cartellino.

Giallo per Illanes. Tre gialli in tre match per l’argentino.

Al 32′ Avellino vicino al gol. Assolo di Carriero che mette in mezzo un pallone teso, Daga è bravo a respingere, palla che giunge a D’Angelo che spara a rete, la difesa laziale spazza.

Giallo anche per Tito intanto.

Al 46′ occasione per la Viterbese, brivido per i lupi. Angolo di Bensaja, stacco di Markic con Forte bravo a respingere la conclusione con un bel colpo di reni ancora in corner.

Dopo un minuto di recupero Bordin manda tutti a bere un tè caldo. Zero a zero al termine dei primi 45′.

Passa un minuto della ripresa, Tito pennella sul secondo pallo per D’Angelo che prende l’ascensore e deposita la sfera all’incrocio. Avellino in vantaggio.

Al 49′ la Viterbese si fa viva con Simonelli che spara alto sopra la traversa.

Al 58′ Carriero spara alto alle stelle.

Piove copiosamente ad Avellino.

Al 65′ raddoppio dei lupi con Fella. Colpo da biliardo per l’ex Monopoli che trova l’angolo lontano alla sinistra di Daga.

Fuori Maniero per Bernardotto al 67′.

Dentro Tounkara, fuori Rossi.

Al 71′ Ciancio pesca in area D’Angelo che stacca debolmente tra le braccia di Daga.

Fella lascia il campo a Santaniello un giro di lancette dopo.

Tito si infortuna alla spalla e triplo cambio per Braglia. Dentro Baraye e De Francesco, fuori Aloi. Lascia il campo anche Carriero per Adamo. Tutto questo al 76esimo.

Tris dei lupi. Santaniello fa tutto bene, serve Adamo che gli regala un assist vincente. Torna al gol l’ex attaccante del Picerno.

Non accade più nulla fino al 95esimo.

Avellino che ottiene la sua terza vittoria di fila.

I RISULTATI DELLE GARE DEL POMERIGGIO

Juve Stabia – Vibonese 2-0 Berardocco (rig), Borrelli

Avellino – Viterbese 3-0 D’Angelo, Fella, Santaniello

Catania – Monopoli 3-1 Bunino (M), Di Piazza, Dall’Oglio, Reginaldo

LA CLASSIFICA GIALLOBLU RIMANE PRESSOCHE’ INVARIATA

1. Ternana – 52

2. Bari – 41

3. Avellino – 37

4. Catania* – 33

5. Teramo – 32

6. Foggia – 32

7. Catanzaro* – 32

8. Turris – 27

9. Palermo – 26

10. Juve Stabia – 26

11. V. Francavilla – 25

12. Casertana* – 24

13. Vibonese – 22

14. Monopoli – 20

15. Viterbese – 19

16. Potenza – 17

17. Bisceglie* – 15

18. Paganese* – 12

19. Cavese* – 9


*(Una partita in meno)

error: Content is protected !!