In un pomeriggio così radioso, in terra pugliese, come quello della Viterbese, non riescono, per vari motivi, ad essere altrettanto splendenti le due novità messe in campo da Taurino, il quale ha anche rafforzato la squadra in corsa proprio con le sostituzioni, come non accade troppo spesso, Camilleri e Adopo.

Adopo forse ha risentito troppo del salto di categoria, di una location come quella del “San Nicola”: non è apparso in grado di poter essere protagonista e Taurino ha fatto benissimo a toglierlo, magari facendolo lavorare ancor di più sotto l’aspetto della mentalità necessaria in serie C, totalmente diversa dal panorama giovanile.

Sfortunato Camilleri, il quale ha dovuto ben presto lasciare il campo per infortunio: sarà per la prossima volta!

error: Content is protected !!